Pagina 1 di 1

Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 17 maggio 2012, 17:23
da Stellazzurra
Cara dottoressa e cari utenti,
mi serve un vostro parere.
Il mio migliore amico è infermiere e qualche giorno fa in ospedale si è punto accidentalmente con l'ago di una pennetta da insulina. La situazione è stata questa: con le mani senza guanti stava sistemando la scatola con le pennette nuove ma una evidentemente o era difettosa (cosa che speriamo) o qualcuno per errore ha buttato una pennetta usata in mezzo a quelle nuove.
Se così fosse, mi ha detto che la pennetta poteva essere li da almeno 4/5 ore.
Gli è uscito un po' di sangue dal polpastrello e l'ha spremuto (ma non crediamo sia servito a qualcosa).
Non sa, quindi, se l'aghetto della pennetta era stato o no usato n'è da chi.
Nella peggiore delle ipotesi, mi dite che test consigliargli di fare?
Mi ha detto che è vaccinato per l'epatite B.
Vorrebbe fare i test con periodo finestra più breve possibile. Io pensavo alla PCR HCV RNA qualitativa, ma dopo quanto tempo dalla puntura accidentale? 3 settimane?
E il test HIV con antigene p24? Dopo quanto?
Vi ringrazio!!

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 17 maggio 2012, 20:37
da DssaErikaMorelli
Stellazzurra ha scritto:
> Cara dottoressa e cari utenti,
> mi serve un vostro parere.
> Il mio migliore amico è infermiere e qualche giorno fa in ospedale si è
> punto accidentalmente con l'ago di una pennetta da insulina. La situazione
> è stata questa: con le mani senza guanti stava sistemando la scatola con le
> pennette nuove ma una evidentemente o era difettosa (cosa che speriamo) o
> qualcuno per errore ha buttato una pennetta usata in mezzo a quelle nuove.
> Se così fosse, mi ha detto che la pennetta poteva essere li da almeno 4/5
> ore.
> Gli è uscito un po' di sangue dal polpastrello e l'ha spremuto (ma non
> crediamo sia servito a qualcosa).
> Non sa, quindi, se l'aghetto della pennetta era stato o no usato n'è da
> chi.
> Nella peggiore delle ipotesi, mi dite che test consigliargli di fare?
> Mi ha detto che è vaccinato per l'epatite B.
> Vorrebbe fare i test con periodo finestra più breve possibile. Io pensavo
> alla PCR HCV RNA qualitativa, ma dopo quanto tempo dalla puntura
> accidentale? 3 settimane?
> E il test HIV con antigene p24? Dopo quanto?
> Vi ringrazio!!

Cara Stellazzurra, il virus HIV si inattiva nell'ambiente esterno in 5-10 secondi. A maggior ragione dopo 4-5 ore. Quindi non c'è stato rischio per HIV. Può essere utile invece cercare l'epatite C. Cari saluti!

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 22 maggio 2012, 12:49
da Stellazzurra
Gent.ma Dott.ssa,
La ringrazio per la Sua risposta.

Volendo fare la ricerca per HCV, quale test ha il periodo finestra più breve e di quanto é?
Il test HCV NAT è sinonimo di HCV RNA PCR QUALITATIVO?
Su internet ho letto che il periodo finestra con tecnica NAT è di soli 12 giorni ma ho anche letto che sarebbe meglio
ripeterlo lo stesso dopo 3 mesi dall'evento a rischio.

Ho rassicurato il mio amico sull'HIV ma lo conosco, già che deve fare un prelievo ci metterà dentro anche quel controllo.
Mi può dire quali sono i test esistenti oggi (Elisa, Antigene p24, HIV RNA PCR QUANTITATIVA?) e i relativi periodi finestra?

Grazie per la Sua pazienza e per le eventuali risposte dei membri di questo forum!

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 22 maggio 2012, 12:55
da PERPLESSO
Con un test hcv rna puoi ha un elevata attendibilità a partire dal 12gg per avere una certezza pari al 99,9% al 28gg sia per l'hiv e hcv.

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 22 maggio 2012, 13:23
da Stellazzurra
Grazie Perplesso!
Allora tanto vale dirgli di aspettare un mese, così fa entrambi i test (NAT HCV PCR RNA QUALITATIVO e RNA HIV QUANTITATIVO giusto? Al laboratorio gli hanno detto che non fanno un HIV PCR QUALITATIVO).
Lo vedo un po' ombroso e mi dispiace. Dice che per estrema precauzione
non se la sente neanche di baciare più la sua ragazza, non per l'HIV ma per l'epatite.
Ma scusate...l'epatite C si può passare tramite saliva/baci profondi?
Oppure è solo che la paura fa giocare brutti scherzi?

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 22 maggio 2012, 13:42
da Stellazzurra
Scusate ma io tra sigle strane come NAT, PCR e RNA non ci capisco niente!
Dovrebbe chiedere il test NAT HCV RNA PCR QUALITATIVO? Per sicurezza è necessario precisare nel dettaglio tutte queste sigle?
E per l'HIV bisogna chiedere il test combinato HIV Ab-p24-PCR QUALITATIVO precisando da qualche parte anche le sigle RNA e NAT?
Aaaaaargh aiuto!
Trovare un laboratorio che faccia tutta questa roba secondo me è dura...

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 22 maggio 2012, 18:47
da PERPLESSO
Non devo chiedere nulla tu a parte gli esami che vuoi fare che tra l'altro per il singolo episodio nessun rischio per HIV ...comunque i classici test di screening sono anticorporali..e potrebbe esser che per l'hiv venga eseguito un test combo di IV generazione..L'hcv non si trasmette per rapporti sessuali..

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 23 maggio 2012, 8:06
da Stellazzurra
Perpli, i test di screening anticorporali li
vorrebbe evitare per fare invece i test con periodo finestra più breve possibile.
Non so se è rilevante, ma ho capito d'aver sbagliato a scrivere una cosa: si è punto con una pennetta x la glicemia, mi ha detto che è diverso da un pennetta x l'insulina. In pratica con quegli aghetti si punge il dito al paziente x misurare la glicemia della goccia di sangue che dovrebbe uscire, non si tratta quindi di un ago cavo con cui iniettare insulina. Io non me ne capisco e so solo che non potrei mai fare il suo lavoro, se non con addosso una muta da sub!
Comunque, io credo che con la sua ragazza faccia sempre sesso protetto, lui mi ha detto che ha paura di baciarla, ma io non ho ben capito il perchè: l'hcv passa anche tramite saliva?
E poi su internet in alcuni siti si parla anche di presenza del virus hcv nello sperma e liquidi vaginali.
Io sono convinta che la pennetta con cui si è punto fosse nuova (era nella scatola delle pennette nuove) ma difettosa (ecco perchè l'aghetto era fuori dalla protezione), peró è facile parlare quando la cosa è capitata a un altro!
Quindi voglio aiutarlo a togliersi i dubbi il prima possibile!

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 23 maggio 2012, 12:55
da PERPLESSO
L'HCV non si trasmette con saliva cosi come nemmeno con i rapporti sessuali puo stare tranquillo :)

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 23 maggio 2012, 19:20
da DssaErikaMorelli
Stellazzurra ha scritto:
> Gent.ma Dott.ssa,
> La ringrazio per la Sua risposta.
>
> Volendo fare la ricerca per HCV, quale test ha il periodo finestra più
> breve e di quanto é?
> Il test HCV NAT è sinonimo di HCV RNA PCR QUALITATIVO?
> Su internet ho letto che il periodo finestra con tecnica NAT è di soli 12
> giorni ma ho anche letto che sarebbe meglio
> ripeterlo lo stesso dopo 3 mesi dall'evento a rischio.
>
> Ho rassicurato il mio amico sull'HIV ma lo conosco, già che deve fare un
> prelievo ci metterà dentro anche quel controllo.
> Mi può dire quali sono i test esistenti oggi (Elisa, Antigene p24, HIV RNA
> PCR QUANTITATIVA?) e i relativi periodi finestra?
>
> Grazie per la Sua pazienza e per le eventuali risposte dei membri di questo
> forum!

cara Stellaazzurra, per HIV non si usa la PCR per screening, ma solo la ricerca di antigene/anticorpi (test che va fatto a 30 giorni dall'evento a rischio e poi ripetuto a 90 giorni). Per HCV idem, si usa fare la ricerca degli anticorpi ed eventualmente il test di conferma se questi risultano positivi. Generalmente le strutture ospedaliere utilizzano i 3 mesi come periodo di tempo definitivo. Cari saluti!

Re: Puntura accidentale con pennetta da insulina

Inviato: 30 maggio 2012, 21:59
da Stellazzurra
Cara dottoressa, cari utenti, vi riscrivo sempre per il mio amico.
Oggi mi ha detto di avere un linfonodo dietro al collo gonfio e dolorante...me l'ha buttata lì e io capisco a cosa sta pensando!
La puntura accidentale con una "lancetta" (non si può sapere se già usata o no) per misurare la glicemia risale a due settimane fa.
Per ora non ha fatto nessun test ma so che ha il pensiero fisso. Sono agitata anche io per lui perchè nel periodo delle paranoie ci sono passata (e credo che comunque ci finirò dentro di nuovo pure io, prima o poi, per qualche motivo).
Vi chiedo: anche l'epatite C potrebbe dare sintomi da "sieroconversione"? Un linfonodo gonfio e reattivo indica una generica infezione, giusto? Quindi ipoteticamente anche da epatite C?