Diversi comportamenti e il loro rischio

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 9 settembre 2019, 20:03

Buongiorno.
Grazie per il servizio che offrite, purtroppo la gente e io stesso dovrebbe pensare prima di agire e non viceversa.
Ero in vacanza e ho avuto tre rapporti omosessuali nel giro di due giorni, tutti con la stessa persona, di cui non conosco lo stato sierologico.
Aspetto che passi il tempo per fare il test e so che questo solo può dare una diagnosi.
Ho già letto molto anche su questo sito e so che molti di questi contatti non sono definiti a rischio HIV, ma ho un dubbio soprattutto sugli ultimi tre tipi di comportamento a rischio.
Vado ad elencare i contatti scoperti che ho avuto:
Sesso orale ricevuto (passivo), mentre da attivo ho leccato solo l'asta del pene, attenti a non venire in contatto col glande
Due sputi abbondanti sul glande (scoperto)
Rimming ricevuto e anolingus superficiale praticato
Fisting praticato con due dita, senza lesioni evidenti sulla mia pelle (inoltre prima del rapporto lui si è preparato lavandosi a fondo probabilmente anche con un clistere, sentivo i rumori nel bagno, per essere pronto al sesso anale)
Per una frazione di un secondo i nostri glandi si sono sfiorati (non mi sembrava presente liquido prespermatico).
In una circostanza e sempre per una frazione minuscola di secondo subito dopo che aveva eiaculato ho appena sfiorato la sua mano sporca di sperma con la mano con cui mi stavo masturbando e con cui ho continuato a farlo.
In un altra occasione mentre lo penetravo si masturbava, ha eiaculato, parte dello sperma è finito sul mio corpo, petto e un po' sul naso, sono andato in bagno a lavarmi accuratamente, ho levato il preservativo, non so se lui si sia quantomeno asciugato con lo scottex che aveva lì nel frattempo, in questo caso è passato più tempo rispetto al caso precedente, saranno passati tra i due e i cinque minuti, solo che il contatto successivo è stato molto più lungo in quanto poi mi sono fatto masturbare con le sue mani (con cui in precedenza si era masturbato).
Mi scuso per la dovizia di particolari ma erano necessari per chiarire soprattutto gli ultimi tre dubbi, mi basta sapere se queste situazioni elencate erano a rischio si o no.... Grazie e buon lavoro
Ultima modifica di Dominic il 9 settembre 2019, 20:18, modificato 1 volta in totale.

Tex83
Messaggi: 7470
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Tex83 » 9 settembre 2019, 20:18

Buonasera, da quanto descrive ha corso un rischio estremamente basso per HIV e solo per l'ipotesi che il suo glande sia stato esposto a sperma del partner. Per questo in via prudenziale consiglio un test di quarta generazione a quaranta giorni dall'ultimo episodio.
Le altre pratiche non comportano un rischio per hiv ma lo comportano per altre mst per cui andrebbero evitate in contesti occasionali: in particolare epatite A e B (verifichi se è vaccinato), sifilide, gonorrea, herpes genitale, mollusco contagioso, HPV.
Se ha una vita sessuale attiva il consiglio è quello di eseguire uno screening completo per le principali mst durante i controlli periodici. In assenza di sintomi particolari non sono consigliate altre analisi oltre al test HIV di cui sopra.
Tranne casi eccezionali non rispondo più volte prima che risponda la responsabile scientifica del forum Dott.ssa Balotta

Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 9 settembre 2019, 20:23

Buonasera, grazie per la celerissima risposta e chiaramente farò uno screening completo!
Per quanto riguarda HIV dunque solo gli ultimi due punti sono configurati come situazione a rischio? Chiaramente farò il test, ma nell'ultimo caso le modalità temporali che sono implicite in un contatto indiretto tra eventuali fluidi spermatici, mediato dalle mani, col glande, non basta a scongiurare il rischio, seppur basso?

Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 10 settembre 2019, 12:20

Intendo, sono stato piuttosto preciso nella descrizione dei comportamenti... L'esposizione certa sul glande nell'ultimo caso è stata mediata, dalle mani, da eventuale fazzoletto (purtroppo non ho potuto vedere se si sia pulito o meno) e dal tempo, dunque se non erro il rischio è prossimo allo zero, confermate?

Claudia Balotta
Messaggi: 10369
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Claudia Balotta » 10 settembre 2019, 13:56

Buon pomeriggio,
innanzitutto confermo quanto detto da Tex83. relativamente all'ultima domanda consigliamo un test in via prudenziale in quanto non è possibile quantificare la quantità di secrezioni fresche presenti (il tempo è una variabile che non 'sposta' il rischio).
Claudia Balotta

Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 10 settembre 2019, 14:40

Capisco. La ringrazio dottoressa.
Ma al di là del fattore tempo, la pelle delle mani non dovrebbe rappresentare un'efficace barriera protettiva? Mi scusi la domanda e l'ignoranza, ma non avevo mai avuto un rapporto omosessuale così spinto, avevo letto anche su questo sito per esempio che se una donna si masturba e poi con le stesse mani con cui è entrata in contatto con secrezioni vaginali ci si tocca il glande non succede niente, non è così anche per lo sperma allora?

Tex83
Messaggi: 7470
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Tex83 » 10 settembre 2019, 16:40

cerco di farle chiarezza: qualsiasi comportamento che implichi un fattivo contatto tra sperma, liquido prespermatico, secrezioni vaginali, sangue, latte materno con il glande va considerato potenzialmente a rischio: non è "universalmente " vero che la masturbazione non sia una pratica a rischio: in casi "estremi", se viene effettuata con una mano abbondantemente contaminata da fluidi del o della partner, il rischio è presente. Questo forum valuta i casi come descritti, e quindi può ragionare sulla azione concreta. Nel suo caso, pur ritenendo che abbia corso un rischio estremamente basso, le abbiamo consigliato il test per massima prudenza e sua tranquillità. La raccomandazione per il futuro è di evitare qualsiasi azione che possa portare ad una esposizione diretta con i liquidi freschi di cui sopra.
Tranne casi eccezionali non rispondo più volte prima che risponda la responsabile scientifica del forum Dott.ssa Balotta

Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Claudia Balotta
Messaggi: 10369
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Claudia Balotta » 10 settembre 2019, 17:34

Credo che Tex83 le abbia ampiamente chiarito la natura del rischio potenziale da lei corso.
Claudia Balotta

Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 12 settembre 2019, 13:03

Grazie a entrambi per le risposte.
Sono una persona molto ansiosa e mi sono ripromesso di focalizzarmi sulle vostreparole peraltro chiare, e di molestarvi il meno possibile con domande inutili su paranoie varie.
Ne avrei un paio soltanto: a 15 GG ho un piccolo linfonodo gonfio sul collo sotto la mandibola, dallo stesso lato in cui 7 giorni ha mi sono fatto estrarre un dente del giudizio (estrazione e decorso senza problemi). La linfoadenopatia come sintomo HIV è sempre bilaterale?
Da 4 giorni ho inoltre gli occhi perennemente arrossati e iniettati di sangue, mi danno fastidio e sento come una patina sopra.
Ho prenotato una visita oculistica, secondo voi potrebbe essere un sintomo HIV o più probabilmente uno relativo alle altre infezioniche avevate citato?
A 15 GG da evento non ho nessun sintomo nelle zone urinarie, ma ho letto che per esempio esiste una forma di gonorrea o di mollusco contagioso che può manifestarsi tramite congiuntivite.
Grazie in anticipo e scusate se esulo dal tema principale a cui ho già ricevuto risposta

Tex83
Messaggi: 7470
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Tex83 » 12 settembre 2019, 13:49

Purtroppo non possiamo rispondere alle sue domande, non tanto per mancanza di volontà, ma tanto perché i sintomi precoci di una infezione da HIV sono estremamente variabili, nella durata e nella intensità, quindi non è possibile "tipizzarli"; le ricordo che lei ha corso un rischio basso, e nemmeno accertato, per HIV, per il quale le abbiamo consigliato il test in via precauzionale.
E' corretto che i sintomi espressi vengano riscontrati clinicamente e quindi classificati e trattati dal medico competente.
Tranne casi eccezionali non rispondo più volte prima che risponda la responsabile scientifica del forum Dott.ssa Balotta

Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Claudia Balotta
Messaggi: 10369
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Claudia Balotta » 12 settembre 2019, 18:35

Buon pomeriggio,
confermo quanto detto da Tex83.
Claudia Balotta

Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 13 settembre 2019, 17:54

Grazie mille. Io cerco di non basarmi sui sintomi sennò impazzisco. Ho chiamato il nr verde del ministero della salute e mi hanno detto che il comportamento tenuto non è a rischio, mi hanno trattato in modo quasi paternalistico dicendomi che così non si trasmette l'HIV, che fuori dal corpo non sopravvive. Io mi baso anche sulle vostre parole e capisco quanto sia difficile il vostro lavoro, la materia è delicata, la risposta la può dare solo la scienza. Poi in generale nelle cose quando qualcosa di scritto in uno spazio pubblico rimane, può essere fuorviato da altri ed anche usato contro chi scrive, ma spero davvero di non aver corso il rischio come mi ha detto l'operatrice per telefono, alla quale ho detto, magari con maggiore emotività che mi chiedo se possa aver fuorviato il suo giudizio, le stesse cose che ho scritto qui. anche se so che come mi avete detto voi è stato un comportamento piuttosto spinto e non una normale masturbazione.

Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 15 settembre 2019, 9:38

Io sono pessimista per natura e propendo più per la vostra soluzione. In pratica ho rischiato. Perché se ho avuto un comportamento che nella normalità sarebbe definito a basso rischio ma l'altra persona era sieropositiva, magari con viremia alta (e preso dal momento non ci ho pensato ma il partner di questa situazione era una persona facile a rapporti occasionali e ripetuti) allora non si scappa. È così vero? Sono andato dal medico due giorni fa gli ho mostrato la lingua mi ha dato un antimicotico perché era bianca con mughetto. Mi ha detto che ho una congiuntivite batterica agli occhi, sento come la vista offuscata e soffro di fotosensibilità cosa mai accaduta prima. Adesso mi è comparso un rash dietro all'orecchio. Spero solo di aver preso qualche malattia infettiva con la saliva tipo mononucleosi. Ho notato che anche un mio collega ha gli occhi arrossati molto forti con lacrimazione , spero che per questi occhi così iniettati di sangue la causa possa essere quella e non altro. Ma ho i linfonodi gonfi. I sintomi sono aspecifici e non fanno diagnosi ok ma perché allora quelli del centralino mi hanno detto che non ho corso rischi? Ho fatto una stupidaggine, io ero cosciente del rischio ad andare con questa persona ma non sono stato abbastanza attento, all'inizio volevo usare il preservativo addirittura anche per l'orale ma lui mi ha convinto di no e poi mi sono lasciato andare, mi sono fatto intenerire e l'ho pure rivisto il giorno dopo pur sapendo la sua condotta abituale, faceva pure uso di popper, mi aveva proposto pure anale senza preservativo e io gli ho detto no, ma ho sbagliato a fidarmi di questa persona sconosciuta, per favore aiutatemi, ho sbagliato.

Tex83
Messaggi: 7470
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Tex83 » 15 settembre 2019, 11:55

Le abbiamo già risposto: deve fare il test solo per cautela avendo corso un bassissimo rischio.
Segua le cure del medico e si liberi dai pregiudizi che emergono dal suo ultimo messaggio: NON sono le persone a essere un rischio ma si ha una responsabilità personale nei comportamenti che si mettono in atto.
Si informi accuratamente sulle modalità di trasmissione del virus HIV ad esempio alla pagina: http://www.salute.gov.it/portale/hiv/de ... =conoscere
Tranne casi eccezionali non rispondo più volte prima che risponda la responsabile scientifica del forum Dott.ssa Balotta

Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Dominic
Messaggi: 14
Iscritto il: 9 settembre 2019, 19:42

Re: Diversi comportamenti e il loro rischio

Messaggio da Dominic » 15 settembre 2019, 12:34

Sì lo so che non sono le persone ma i comportamenti, infatti ho sbagliato io ad abbassare la guardia, perché se come lei dice ciascuno deve essere responsabile delle proprie azioni, allora questa persona abituata alla promiscuità avrebbe dovuto lavarsi le mani dopo avere eiaculato. Il mio ragionamento era se una persona come scritto nel link non è in terapia o inconsapevole portatore di virus, il rischio si alza anche se il comportamento è a basso rischio come voi dicevate nel mio caso. Io ho sbagliato perché ho corso il rischio.

Rispondi