Dubbio

Il progetto SAFESEX (http://www.safesexedu.com) aiuta i giovani europei a sviluppare un atteggiamento positivo e responsabile nei confronti della propria sessualità e a ridurre le infezioni sessualmente trasmesse e le gravidanze indesiderate.
Il Progetto è promosso e coordinato dal Danish Centre for Sexual Health Promotion, e cofinanziato dall’Agenzia Europea per la tutela della salute e dei consumatori. Per l’Italia partecipano ANLAIDS Sez. Lombardia e ASEV Agenzia Sviluppo Empolese Valdelsa.
Il progetto, che durerà fino a Maggio 2012, prevede:
- Un guida indirizzata ai giovani accessibile tramite il sito di progetto e dal cellulare contenente informazioni su affettività, sessualità, contraccezione, prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale.
- Un sito web dove i giovani possano discutere questi temi tra di loro e con gli esperti che collaborano al progetto
- Una serie di incontri sull’educazione sessuale nelle scuole medie superiori rivolti a studenti e insegnanti.

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Bloccato
KRy
Messaggi: 2
Iscritto il: 31 agosto 2014, 14:50

Dubbio

Messaggio da KRy » 31 agosto 2014, 15:54

Buonasera, sono nuovo e vorrei esporre un mio dubbio al Dottore.
La situazione è questa, mi è capitato di avere un rapporto con una prostituta. Non sto ad elencare tutti i motivi per cui questa cosa è successa perchè non interesseranno a nessuno e soprattutto perchè non sono rilevanti in questo sito. Essendo però stata la mia prima occasione di sesso mercenario, ed essendo anche un tipo parecchio ansioso (lo riconosco senza problemi e ci sto lavorando), ho un dubbio anche alla luce di certi sintomi successivi. Premetto che il rapporto (breve)è stato protetto. Il punto relativo al dubbio però è antecedente al rapporto vero e proprio. Cioè la ragazza mi ha messo lei il preservativo e nel farlo ha toccato il glande mentre lo sistemava. Io non ho visto nessuna lesione sulle sue mani, ma considerando le condizioni di luce non lo posso escludere. Però non credo che ci fossero ferite sanguinanti alle dita. L'altro dubbio è che magari potrebbe avere avuto le mani non completamente pulite (erano quasi le 5 del mattino) dalle sue secrezioni vaginali o magari altro dei suoi clienti precedenti. Più o meno una settimana dopo ho avuto dolorabilità addominale nel quadrante superiore destro, linfonodi un pò ingrossati all'inguine e prurito. Mi viene in mente che se fosse così facile contagiarsi, allora probabilmente mezzo mondo sarebbe malato. Però visto che sono un tipo ansioso (ansia che mi sarebbe servita anche quella sera se non fosse stata annullata dall'alcool..) vorrei gentilmente sapere se si tratta di un tipo di rapporto a rischio, per HIV, epatite e tutte le altre malattie a trasmissione sessuale. Mi scuso anticipatamente col Dottore e con Voi utenti se risulterà che il quesito posto è solo frutto di una forte ansia e se risulterà che sono uno di quelli che più che un rischio corso, deve preoccuparsi di un anomalo rapporto con se stesso, però mi piacerebbe comunque avere una risposta per tranquillizzarmi oppure per sapere se, al contrario, devo preoccuparmi e procedere con terapie od esami del caso. Vi ringrazio.

sbirulino
Messaggi: 10
Iscritto il: 9 agosto 2014, 18:50

Re: Dubbio

Messaggio da sbirulino » 1 settembre 2014, 13:14

Non devi fare nessun esame. Il rapporto non è a rischio per hiv ed eventuali altre mst si ricercano solo in presenza di sintomi specifici.

dottor_Baldasso
Messaggi: 6488
Iscritto il: 22 dicembre 2012, 13:53

Re: Dubbio

Messaggio da dottor_Baldasso » 1 settembre 2014, 14:27

Nessun rischio per HIV. Per MST bassissimo e si eseguono solo in caso di specifici sintomi. Quelli che tu descrivi non sono sintomi

KRy
Messaggi: 2
Iscritto il: 31 agosto 2014, 14:50

Re: Dubbio

Messaggio da KRy » 2 settembre 2014, 20:35

Vi ringrazio infinitamente per le risposte.
Immagino che sia inutile chiedere quali siano i sintomi (vista la loro molteplicità) che possano richiedere un accertamento diagnostico
Al momento mi preoccupano i linfonodi inguinali ingrossati ed adesso un certo bruciore nell'atto di urinare.
E' consigliabile un consulto con un medico per MST oppure è ancora presto per questo?
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.
Nel contempo vorrei congratularmi per lo splendido lavoro fatto dalla associazione e nel sito.

dottor_Baldasso
Messaggi: 6488
Iscritto il: 22 dicembre 2012, 13:53

Re: Dubbio

Messaggio da dottor_Baldasso » 4 settembre 2014, 16:25

Il bruciore ad urinare può essere dovuto a una uretrite quindi questo suggerisce che tu ti rechi dal tuo curante per farti prescrivere delle analisi di primo livello

Bloccato