Alcuni dubbi su rapporto passato

Il progetto SAFESEX (http://www.safesexedu.com) aiuta i giovani europei a sviluppare un atteggiamento positivo e responsabile nei confronti della propria sessualità e a ridurre le infezioni sessualmente trasmesse e le gravidanze indesiderate.
Il Progetto è promosso e coordinato dal Danish Centre for Sexual Health Promotion, e cofinanziato dall’Agenzia Europea per la tutela della salute e dei consumatori. Per l’Italia partecipano ANLAIDS Sez. Lombardia e ASEV Agenzia Sviluppo Empolese Valdelsa.
Il progetto, che durerà fino a Maggio 2012, prevede:
- Un guida indirizzata ai giovani accessibile tramite il sito di progetto e dal cellulare contenente informazioni su affettività, sessualità, contraccezione, prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale.
- Un sito web dove i giovani possano discutere questi temi tra di loro e con gli esperti che collaborano al progetto
- Una serie di incontri sull’educazione sessuale nelle scuole medie superiori rivolti a studenti e insegnanti.

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Bloccato
bane89
Messaggi: 2
Iscritto il: 1 maggio 2014, 15:59

Alcuni dubbi su rapporto passato

Messaggio da bane89 » 1 maggio 2014, 16:32

Salve a tutti,

Mi sono appena iscritto e scrivo qui per risolvere alcuni miei dubbi o comunque per ottenere dei suggerimenti, visto che avro' più di una cosa da sottoporre alla vostra attenzione. Ho già letto qualche discussione e le ottime risposte ricevute dagli altri utenti, per cui ho voluto anch'io iscrivermi per ricevere una risposta personale.
Sono un ragazzo giovane e nella mia vita sessuale, di recente (negli ultimi 3-4 anni) ho avuto diversi rapporti, sempre a pagamento. Protetti dall' inizio alla fine, orale incluso, sia per precauzione mia che per decisione delle ragazze da cui sono stato. Circa un anno fa però, con una ragazza che ho ospitato al mio appartamento, giovane e italiana, si è venuta a creare una situazione spontanea, mi sono lasciato andare e... ho ricevuto un orale scoperto. Mi ero imposto di non voler ricevere un orale senza protezione, ma è stata una cosa naturale e non mi ci sono potuto opporre (lei non me lo ha chiesto se mettere il preservativo e ha agito di sua iniziativa)....per cui la prima domanda che pongo è questa: non potendo conoscere chi sia, e con quante persone abbia attuato lo stesso comportamento, corro rischi reali in termini di MST? E' passato esattamente un anno e fastidi non ne ho avuti, nè ho notato qualcosa che non mi convincesse...

Sempre riguardo allo stesso episodio citato qua sopra, ho altri dubbi (credo proprio per colpa del mio essere ansioso e facilmente influenzabile proprio per ciò che si legge di allarmistico su molti siti relativi all' argomento) , perciò ho deciso che ne approfitto per approfondirli qui: nel caso mio, aldilà dell' orale scoperto, il fatto che mi sia baciato con intensità con lei, cosa mi può aver fatto rischiare nella pratica? (non parlo nella teoria)

Un' ultima la domanda, la terza quindi. E' nata sempre come una mia paura sempre ricollegabile al fatto che di tanto in tanto nei momenti di debolezza e tensione ritorno a pensare al discorso MST, immagino sia il senso di colpa per avere avuto un rapporto con chi non conosco e che quindi mi fa sentire insicuro, però è una cosa che ho notato al tatto e che è giusto la faccia presente, sarò il più preciso possibile. Da circa un mese o poco più, non ricordo di preciso, ho notato sul corpo del pene una piccola puntina bianca, tastando con le dita...per capirci è praticamente identica alla forma delle ghiandole sebacee che stanno attorno, solo che queste sono più piccole e non si sentono al tatto ovviamente. Quella che io ho avvertito toccandomi, è quel poco più spessa per avvertirla con le dita, ed è di color bianco. Quando il pene è a riposo è praticamente impossibile da identificare, invece quando è in erezione si distingue maggiormente. Io ovviamente non ho conoscenze a riguardo ma ho immaginato potesse essere una ciste di grasso... potrei aver indovinato?

Ringrazio in anticipo.

dottor_Baldasso
Messaggi: 6488
Iscritto il: 22 dicembre 2012, 13:53

Re: Alcuni dubbi su rapporto passato

Messaggio da dottor_Baldasso » 2 maggio 2014, 7:18

Non hai rischiato nulla visto che a distanza di un anno non hai sviluppato alcun sintomo. Per. La problematica che riferisci, non mi esprimo su lesioni che non posso visitare

bane89
Messaggi: 2
Iscritto il: 1 maggio 2014, 15:59

Re: Alcuni dubbi su rapporto passato

Messaggio da bane89 » 2 maggio 2014, 10:12

Ok la ringrazio per il chiarimento.
Per la lesione a cui mi riferisco, è preferibile un controllo dal dermatologo?

E aggiungo, se mi faccio visitare per quel puntino bianco, ritiene corretto e responsabile che faccia presente l'episodio "dubbio" che ho in mente, o non serve?

dottor_Baldasso
Messaggi: 6488
Iscritto il: 22 dicembre 2012, 13:53

Re: Alcuni dubbi su rapporto passato

Messaggio da dottor_Baldasso » 2 maggio 2014, 15:04

La consulenza dermatologica può essere opportuna se questa problematica persistesse e al medico va detto tutto. Anche perché così può escludere una certa fetta di malattie se capisce che l'esposizione non è stata a rischio

Bloccato