Sento di non farcela, aiuto

Per chi volesse porre quesiti di tipo sociale o desideri scambiare idee ed opinioni con altri utenti.

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
QUESTA SEZIONE NON E' AMMINISTRATA DA MEDICI. PER INFORMAZIONI RELATIVAMENTE ALLA TRASMISSIONE E AL TEST, RIFERIRSI ALLE SEZIONI HIV E TEST
Rispondi
GeoT
Messaggi: 1
Iscritto il: 13 agosto 2015, 10:04

Sento di non farcela, aiuto

Messaggio da GeoT » 18 agosto 2015, 11:25

Buongiorno a tutti
e scusate il disturbo; avrei voluto scrivervi alla fine di questa storia mano ce la faccio più. Oramai da quasi due settimane il mio corpo è in preda all'ansia e stress più totale e sento di non farcela più.
Oggi sono venti giorni da quel maledetto giorno, in cui in preda alla totale confusione ho fatto la cazzata più grande della mia vita; ho avuto un rapporto anale attivo di pochissimi secondi non protetto, vi giuro, con un trans. Non sono nemmeno in grado di dire se sono riuscito a penetrare bene o meno per quanto ero confuso. Veramente non più di 5 secondi, poi ho realizzato, come svegliato da un torpore e sono uscito. Senza nessuna forzatura e nessun segno evidente di sangue. Almeno non me ne sono accorto e non l'ho notato. A meno che non avesse lacerazioni precedenti
Ho chiesto mille volte agitato se fosse "pulita", diciamo apposto dicendomi che era ok. Ma io non ero tranquillo e non ero sicuro e ho continuato a chiedere e lei forse per tranquillizzarmi mi ha risposto che non avevamo fatto niente.
Ho letto qui sopra e da altre parti mille cose, le statistiche non le riesco neanche più a considerarle. Sono in preda totale dell'ansia e stress come immagino molti, ma sento che sto per crollare.
Mi ripeto centinaia e centinaia di volte come sia andata e penso che il rischio era basso ma non essendo nemmeno sicuro di cosa ho fatto realmente, aumenta il mio stress.
Dopo qualche giorno ho iniziato a leggere dei sintomi e come si presentano; da quel giorno la fine; quasi tutti i sintomi coincidono con ansia e stress; li ho praticamente tutti; appena mi tranquillizzo un secondo mi spunta un nuovo sintomo da qualche altra parte e ritorna l'angoscia e il pianto. Dolori, colon irritabile (senza tante scariche), linfonodi li sento ingrossati; stanotte mi sono svegliato in preda ad un bruciore allucinante sulla pelle del collo e mento, con chiazze tipo eritema sul petto. Già soffro di dermatite seborroica, ma mai mi sono dovuto svegliare per questa sensazione che perdura fino ad esso e non riesco a calmare neanche con creme e bagno.Le orecchie oppresse; alcune cose le collego al bruxismo o come dicevo cerco sempre di darmi una risposta alternativa, come per autoconvincermi ma non ce la faccio. La mia più grande ansia che arrivi la febbre in questi giorni e continuino gli altri sintomi. Sono disperato; bevo in continuazione e deglutisco per capire se mi fa male la gola o la sensazione di dolore è data dalla compressione dei muscoli. Mi tocco in continuazione i linfonodi e ormai il collo non lo posso più toccare che la pelle mi fa male.
Può la mente veramente simulare tutto questo?!
Il calo delle difese immunitarie che potrebbe essere dovuto allo stress potrebbe influenzare il test?!
Mi sento uno schifo. Mancano 10-11 giorni quando potrò fare il primo test. Ho paura che non sono sicuro di poter reggere ancora a lungo. E sopratutto non credo riuscirò a sopportare un esito positivo del test.
scusate lo sfogo,
saluti

Granata1906
Messaggi: 77
Iscritto il: 11 gennaio 2016, 20:27

Re: Sento di non farcela, aiuto

Messaggio da Granata1906 » 8 febbraio 2016, 21:34

Mi sono fermato a quando hai letto i sintomi su internet, magari il giorno dopo c'è lo avevi tutto vero? Ahah rido perché ti capisco benissimo e ridici anche tu, la tua mente in questo momento starà elaborando le informazioni avute e ti sta, attraverso stimoli nervosi del sistema simpatico,dovuto allo stato di stress tutti i sintomi letti, ti ha tranquillizzato il trans, di solito persone a rischio (trans, escort) fanno controlli periodici, e se ti ha detto di stare tranquillo stai tranquillo.

Rispondi