Contagio sifilide e terapia

Questa sezione viene bloccata poichè la dott.ssa Balotta e il Dott. Costa rispondono, rispettivamente, nelle sezioni Aids e Hiv e Test di questo Forum

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM
IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONEDELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV.
LA PRIMA REGOLA E’ LA LETTURA DELLE REGOLE A CUI ATTENERSI RIGOROSAMENTE. IN CASO CONTRARIO I MESSAGGI POTRANNO NON AVERE RISPOSTA.
L'UNICO REFERENTE SCIENTIFICO DEL FORUM È LA DOTT.SSA CLAUDIA BALOTTA. PUR APPREZZANDO IL FATTO CHE MOLTI UTENTI VOGLIANO RENDERSI UTILI RISPONDENDO AD ALCUNI QUESITI,DOBBIAMO RIBADIRE CHE LE UNICHE RISPOSTE ATTENDIBILI SCIENTIFICAMENTE SONO QUELLE DATE DAL MEDICO.
IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI. IL FORUM NON PUO' AVERE CARATTERE DI URGENZA, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI.
PER LO STESSO MOTIVO, SI PREGA DI NON INVIARE AL MEDICO MESSAGGI PRIVATI CONTENENTI LE STESSE DOMANDE FATTE IN PUBBLICO E/O SOLLECITI.
PER OTTIMIZZARE IL LAVORO DEL MEDICO, SI PREGA DI SINTETIZZARE QUANTO PIÙ È POSSIBILE: POST ESAGERATAMENTE LUNGHI SONO DI DIFFICILE LETTURA E TOLGONO TEMPO AD ALTRE RISPOSTE.
IL FORUM NON E' UNA CHAT: UNA VOLTA AVUTA RISPOSTA SI PREGA DI EVITARE ULTERIORI DOMANDE E/O PRECISAZIONI:L'ELEVATO NUMERO DI MESSAGGI POTREBBE IMPEDIRE DI DARE A TUTTI UNA RISPOSTA.
QUANDO LA DOTTORESSA DICE "NESSUN RISCHIO" È OVVIO CHE HA FATTO UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.
INOLTRE, VIENE SEMPRE RIBADITO CHE I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E CHE MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.
IN OGNI CASO, IL FORUM NON PUÒ ASSOLUTAMENTE SOSTITUIRSI AD UN COLLOQUIO O VISITA PERSONALE, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE ANALISI O DESCRIVERE DETTAGLIATAMENTE DISTURBI E SINTOMI. ANALOGAMENTE NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE IMMAGINI E FOTOGRAFIE.
POSTARE LA STESSA DOMANDA SIA NELLA SEZIONE AIDS E HIV, SIA NELLA SEZIONE TEST È PROFONDAMENTE SCORRETTO IN QUANTO OCCUPA INUTILMENTE IL TEMPO LIMITATO DI ENTRAMBI I MEDICI, TOGLIENDOLO AD ALTRE RISPOSTE.
GLI UTENTI CHE RIPETERANNO QUESTO COMPORTAMENTO VERRANNO BANNATI.
SI RICORDA CHE PER CONSULTI MEDICI APPROFONDITI ESISTONO NUMEROSE STRUTTURE PUBBLICHE E PRIVATE CUI RIVOLGERSI.
Bloccato
Andrea777
Messaggi: 3
Iscritto il: 27 gennaio 2016, 11:07

Contagio sifilide e terapia

Messaggio da Andrea777 » 27 gennaio 2016, 11:31

Salve,
ho eseguito il test della sifilide come normale controllo periodico rilevando la positività. Premetto che ho un rapporto stabile da circa 2 anni, vorrei sapere quante probabilità ci sono di aver contagiato il partner dopo 2 anni di rapporti non protetti con frequenza settimanale. Supponendo che il contagio sia avvenuto 2 anni fa, all'inizio della relazione, mi premeva sapere quale è la terapia più opportuna e se al termine del ciclo di terapia posso considerare risolto il problema e continuare i normali rapporti non protetti con il mio partner. Se dopo il ciclo di terpia viene riilevata la negatività, posso considerare definitivamente risolto il problema? Quanto tempo devo attendere per sentirmi al sicuro da possibili ricadute?

Grazie

Stack
Messaggi: 2
Iscritto il: 30 gennaio 2016, 16:01

Re: Contagio sifilide e terapia

Messaggio da Stack » 30 gennaio 2016, 16:14

Il contagio è possibile fin dalle prime fasi della malattia. Supponendo che abbia contratto l'infezione 2 anni fa come dice lei, la probabilità che abbia infettato il suo partner è molto alta, per questo ne parli col medico. La terapia è da concordare col suo medico curante, ma non è detto che sia risolutiva, per questo in ogni caso le consiglio di usare sempre il preservativo, almeno fino ad accertata negatività.

Andrea777
Messaggi: 3
Iscritto il: 27 gennaio 2016, 11:07

Re: Contagio sifilide e terapia

Messaggio da Andrea777 » 1 febbraio 2016, 4:51

Salve, non mi è chiara una questione ovvero quando l'infezione smette di essere contagiosa. Supponendo di aver contratto l'infezione 2 anni fa o ppiu, oggi si è ancora contagiosi. Ovviamente fino alla negatività non avrò alcun rapporto (anche protetto) , ma mi premeva sapere se posso considerare non contagiosa l'infezione dopo 2 anni o più.
Grazie

Claudia Balotta
Messaggi: 10211
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Contagio sifilide e terapia

Messaggio da Claudia Balotta » 12 febbraio 2016, 19:06

Buonasera,
le confermo che deve farsi indicare dal suo metodo curante la condotta da tebere con la sua partner durante e dopo la cura.
Claudia Balotta

Bloccato