La mia esperienza prima e dopo il test

Questa sezione viene bloccata poichè la dott.ssa Balotta e il Dott. Costa rispondono, rispettivamente, nelle sezioni Aids e Hiv e Test di questo Forum

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM
IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONEDELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV.
LA PRIMA REGOLA E’ LA LETTURA DELLE REGOLE A CUI ATTENERSI RIGOROSAMENTE. IN CASO CONTRARIO I MESSAGGI POTRANNO NON AVERE RISPOSTA.
L'UNICO REFERENTE SCIENTIFICO DEL FORUM È LA DOTT.SSA CLAUDIA BALOTTA. PUR APPREZZANDO IL FATTO CHE MOLTI UTENTI VOGLIANO RENDERSI UTILI RISPONDENDO AD ALCUNI QUESITI,DOBBIAMO RIBADIRE CHE LE UNICHE RISPOSTE ATTENDIBILI SCIENTIFICAMENTE SONO QUELLE DATE DAL MEDICO.
IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI. IL FORUM NON PUO' AVERE CARATTERE DI URGENZA, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI.
PER LO STESSO MOTIVO, SI PREGA DI NON INVIARE AL MEDICO MESSAGGI PRIVATI CONTENENTI LE STESSE DOMANDE FATTE IN PUBBLICO E/O SOLLECITI.
PER OTTIMIZZARE IL LAVORO DEL MEDICO, SI PREGA DI SINTETIZZARE QUANTO PIÙ È POSSIBILE: POST ESAGERATAMENTE LUNGHI SONO DI DIFFICILE LETTURA E TOLGONO TEMPO AD ALTRE RISPOSTE.
IL FORUM NON E' UNA CHAT: UNA VOLTA AVUTA RISPOSTA SI PREGA DI EVITARE ULTERIORI DOMANDE E/O PRECISAZIONI:L'ELEVATO NUMERO DI MESSAGGI POTREBBE IMPEDIRE DI DARE A TUTTI UNA RISPOSTA.
QUANDO LA DOTTORESSA DICE "NESSUN RISCHIO" È OVVIO CHE HA FATTO UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.
INOLTRE, VIENE SEMPRE RIBADITO CHE I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E CHE MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.
IN OGNI CASO, IL FORUM NON PUÒ ASSOLUTAMENTE SOSTITUIRSI AD UN COLLOQUIO O VISITA PERSONALE, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE ANALISI O DESCRIVERE DETTAGLIATAMENTE DISTURBI E SINTOMI. ANALOGAMENTE NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE IMMAGINI E FOTOGRAFIE.
POSTARE LA STESSA DOMANDA SIA NELLA SEZIONE AIDS E HIV, SIA NELLA SEZIONE TEST È PROFONDAMENTE SCORRETTO IN QUANTO OCCUPA INUTILMENTE IL TEMPO LIMITATO DI ENTRAMBI I MEDICI, TOGLIENDOLO AD ALTRE RISPOSTE.
GLI UTENTI CHE RIPETERANNO QUESTO COMPORTAMENTO VERRANNO BANNATI.
SI RICORDA CHE PER CONSULTI MEDICI APPROFONDITI ESISTONO NUMEROSE STRUTTURE PUBBLICHE E PRIVATE CUI RIVOLGERSI.
Bloccato
Stefanone90
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 giugno 2014, 0:42

La mia esperienza prima e dopo il test

Messaggio da Stefanone90 » 25 dicembre 2015, 13:33

Ciao a tutti, ragazzi !!!

Mi sono appena iscritto e vorrei condividere con tutti voi la mia esperienza PRIMA e DOPO aver fatto il test.
Spero di non essere troppo lungo ma sono sicuro che MOLTISSIMI si immedesimeranno in questo racconto.
Voglio ( e spero ) di essere d'aiuto a tutti quei ragazzi e ragazze che stanno leggendo e che, ad oggi, non hanno ancora trovato il coraggio di fare il test... E non sapete quanto vi possa capire, credetemi. :lol:
Iniziamo dall'inizio : Sono un ragazzo di una città del Nord Italia, sportivo agonista da quando sono piccolo, quindi SEMPRE sotto controllo con gli esami del sangue ( non sempre con test HIV compreso, l'ultimo fatto 3 anni fa solo per motivi sportivi irrilevanti ); sono sempre scoppiato di salute ( ipocondriaco come sono mi preoccupavo anche per un mal di testa dovuto ad un colpo di vento ), non ho mai visto un medico in vita mia, sono alto 193 cm e peso 110 kg da quanto ne ho 17 ( ora ne ho 26 )... Insomma, TUTTO IL CONTRARIO di chi potrebbe avere una malattia, più o meno grave che possa essere, sessualmente trasmissibile o meno che sia.
Cosa mi è successo : Dal punto di vista prettamente sessuale mi ritrovo ( per il poco tempo, ma anche per una decisione mia di "vita" ), a non avere una partner stabile e, di conseguenza, a non avere una vita sessuale molto attiva, anzi ! Quando ho dei momenti di intimità li intraprendo con delle partner che CONOSCO e con le quali NON HO MAI e sottolineo MAI fatto del sesso scoperto ( in vita mia mi sono ritrovato più di una volta a dire "NO" ad una ragazza la quale voleva avere un rapporto scoperto, sono IPOCONDRIACO A DIR POCO !!!! ). Purtroppo però nella vita si possono avere dei momenti di " debolezza " : Nel luglio 2014 mi sono ritrovato ( forse complice gli ormoni a mille dovuti all'estate .. eh eh eh ) ad avere un rapporto sessuale con una prostituta in appartamento, una cosiddetta " professionista " molto curata e pulita.... MA COME BEN SAPPIAMO L'ASPETTO ESTERIORE NON SIGNIFICA NULLA !!!
Fatto sta che consumiamo un rapporto sessuale TOTALMENTE PROTETTO ( ORALE E VAGINALE COPERTO CON PRESERVATIVO ). Successivamente alla mia eiaculazione ed al momento in cui stavo estraendo il mio pene ho notato LA CATASTROFE : Il preservativo si era rotto !
Non vi posso minimamente spiegare il mio stato d'animo : Tachicardia, in volto sono diventato BIANCO CADAVERICO, la ragazza ha iniziato a bere acqua perchè in preda al panico pure lei, che nel frattempo mi ha sincerato circa le sue condizioni salutari dicendomi quindi che non aveva alcuna malattia... ma.... vatti a fidare !!!!
Corro a casa, mi lavo fino a dentro le ossa ( si fa per dire ) ... COME SE POTESSE SERVIRE A QUALCOSA !
Niente, realizzo che ormai la frittata è stata fatta : Mi metto a letto, la notte la passo in bianco, tachicardia, prego, non so più cosa fare ( sono stato talmente IDIOTA da non sapere nemmeno che esiste una pillola che, se assunta entro 24 ore dal rapporto a rischio, può diminuire drasticamente i rischi di contagio )...
Ragazzi, ve la faccio breve : Sono stato a logorarmi il fegato fino ad OGGI 24/12/2015 ( si, avete capito bene, 1 anno e 5 mesi DOPO !! )
Lo so, sono un pazzo e sono pure qualcos'altro che preferisco non dire. So bene che il test andrebbe fatto a 3 e 6 mesi da rapporto a rischio, io ho triplicato il tempo di attesa.... Ma questo è nulla.
In questi 17 mesi passavo le mie serate ( al ritorno da lavoro ) a leggere dai 5 ai 10 siti e forum ( tra cui questo bellissimo forum dove sto scrivendo ) sulle possibili cause, sui sintomi, sulle probabilità, su tutto ciò che riguardava l'HIV, il panico aumentava, non sapevo cosa fare, a volte non mangiavo, le mie espressioni cambiavano, la depressione calava leggermente su di me e sul mio quotidiano...
Cosa fare ? Cercavo ( e vedevo sempre più gente chiederlo online nei forum ) QUALSIASI via alternativa per sapere se fossi presumibilmente sieropositivo... MI STAVO PRENDENDO UNA LAUREA ONLINE IN MALATTIE INFETTIVE !!! ( scherzo ) :mrgreen:
... Da chi parlava di abbassamento dei globuli bianchi, da chi parlava di alterazione esame VES, da chi parlava di esami del sangue normali.. Nulla da fare, non ne andavo fuori. Prima di andare a letto o prima di entrare nella doccia mi mettevo allo specchio per vedere se avevo qualche sintomo tipico di HIV positivo : Linfonodi ingrossati su ascelle, inguine o collo... Se avevo rush cutanei sul corpo, facevo mente locale se soffrivo di emicrania e traevo le mie conclusioni : Di linfonodi LEGGERMENTISSIMAMENTE ingrossati ne ho sempre sofferto a causa di continue gengiviti, rush cutanei zero ( anche se a dire il vero mi allarmavo anche per un afta in bocca, credetemi ), emicrania qualche volta si, sudorazione notturna ? Pressochè nulla... Qualche volta ! CASPITA, QUALCHE VOLTA ?!?!??! Diarrea ? Eh, qualche volta capita, no ? ODDIO, NO ! HO ANCHE QUESTA !!! E viiiia ancora a mangiarsi il fegato e a morire di depressione... :roll: :roll: :roll: :roll:
Niente da fare, un bel giorno mi sono guardato allo specchio, e mi sono detto : " Gigante, hai affrontato cose ben peggiori di un esamino del sangue, qui ne va della tua salute, se negativo TANTO MEGLIO, se positivo si corre al Centro di malattie sessualmente trasmissibili della zona e si parla con una persona che è LI PER TE E PER TUTTI QUANTI, quindi FORZA e vai a farti 'sto test. Ne va della TUA salute e di eventuali tue partners "
Giorno dopo giorno mi facevo sempre più coraggio, soprattutto in questi mesi POST estate del 2015...
Una sera, guardando un bel servizio de " Le Iene " ho visto che era in vendita online un Test HIV facilissimo da usare totalmente " fai da te ", attendibile al 99% e con risultati pressochè istantanei; ne esistevano di salivari e sanguigni, tra le altre cose questo test l'ho trovato anche in Nord Europa vendibile liberamente in farmacia ( come sempre siamo un pò indietro su tutto In Italia ! )
Mi sono deciso : Lo ordino.
Vado sul sito indicato e ne ordino NON UNO bensì DUE.
Aspetto che arrivi il pacco... Un bel giorno il pacco arriva, totalmente anonimo e sicuro nonchè TOTALMENTE sigillato e sterile dalla A alla Z.
Il pacco però rimane li sulla mia scrivania, 1/2/3/5/7 giorni... Dovevo scegliere il momento " migliore " ( psicologicamente parlando ) per farlo.
Una bella mattina avevo la sveglia alle 7 per andare a lavoro, ma quella mattina mi svegliai di proposito alle 6:00... Feci una bella colazione, mi guardai allo specchio, andai in camera e feci il test ( non entro nei dettagli sul come si svolge, se cercate su youtube è pieno di *** ;) )
Mentre il risultato era in arrivo mi guardai allo specchio e continuai a ripetermi che, qualora fosse stato positivo, sarei andato il giorno dopo dal dottore a parlarne.
Dopo circa 2 minuti arriva il risultato : Una " lineetta " sulla lettera "C" : NEGATIVO !!! :P :P :P

Spiegarvi il mio stato d'animo sarebbe impossibile, ma è comparabile ad una persona che da un anno portava sullo stomaco un macigno più pesante di me !! ( e ce ne vuole !! )
Grazie a Dio era negativo, dopo poco tempo feci anche gli esami del sangue veri e propri e risultarono anch'essi NEGATIVI ( li feci per doppia conferma, il test fai da te è attendibile, ripeto, al 99% )

E se fosse stato positivo ? Ragazzi, mi ero già stampato il giorno prima il numero del centro di malattie sessualmente trasmissibili della mia zona, mi ero fatto coraggio dicendomi che, si avrei convissuto a vita con una malattia, ma mi sarei curato con uno staff medico più che competente, semmai l'unica rogna che avrei avuto sarebbe stata il prendere una ( o più ) pillole ogni giorno, MA PER LA MIA VITA ( E QUELLA DEGLI ALTRI ) QUESTO ED ALTRO.

Ragazzi, cosa voglio far arrivare con questo messaggio ? FATE QUEL CAVOLO DI TEST.
Io sono l'ultima persona che dovrebbe parlare, perchè l'ho fatto in ritardo rispetto ai tempi, ma ho imparato tanto da questa lezione di vita, ossia :
1- Non sono mai più andato a letto con una persona con situazione salutare sconosciuta ( prostituta o persona sconosciuta )
2- Qualora ( ma non accadrà ) dovesse ricapitare, andrei SUBITO a fare il test, è l'unica maniera, credetemi ! Non passate le giornate a chiedere consigli online, a leggere come " poter sapere dagli esami del sangue " se essere HIV + o HIV -..
3- NON NECESSARIAMENTE avere dei " campanelli d'allarme " riconducibili all'HIV+ significa ESSERE SIEROPOSITIVI. Anche io ogni tanto ho avuto diarrea, qualche linfonodo gonfio e qualche mal di testa ma.... CHI NON L'HA MAI AVUTO IN VITA PROPRIA ???!!!

L'UNICA COSA E' :

FARE - IL - TEST.
Io mi rendo disponibile, per quanto possibile, a darvi un sostegno psicologico qui all'interno del sito, ma VOGLIATEVI BENE, E' LA COSA PRINCIPALE NELLA VITA.

Spero di aver aiutato qualcuno con questo mio post, e ricordatevi che non c'è NULLA che è MENO rischioso di qualche altra cosa, fate l'amore più che potete, ma fatelo CON TESTA, CON CUORE e, se non conoscete il/la fortunata fatelo COPERTI !!!!!!!

Un abbraccio :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Cancella utente 37997

Re: La mia esperienza prima e dopo il test

Messaggio da Cancella utente 37997 » 27 novembre 2017, 12:13

GRAZIEEEEEEEEEE, HO FATTO A 29 GIORNI ED ERA NEGATIVO, OGGI È 90-TESIMO GIORNO DAL CONTATTO E DOVREI FARE IL SECONDO TEST, MA NON HO IL CORAGGIO

Bloccato