Suggerimento

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Bloccato
Jacopo
Messaggi: 4
Iscritto il: 20 dicembre 2020, 14:37

Suggerimento

Messaggio da Jacopo » 20 dicembre 2020, 14:48

Buongiorno,
Vorrei chiedere un Vostro parere sull’entità del rischio da me corso e chiedere conferma di aver eseguito correttamente l’iter diagnostico:

Ho avuto un rapporto con escort
1) orale ricevuto non protetto
2) rapporto vaginale protetto con preservativo
3) scambio di baci profondi

Quanto è a rischio?
Dopo circa 37 giorni ho avuto dei sintomi che sono cominciati con un nodo in gola. L’ottorino mi aveva diagnosticato una sintomatologia dovuta ad una virosi in concomitanza a reflusso gastrico e lieve micosi sulla lingua.
A parere dell’ottorino la sintomatologia non era riferibile in nessun modo ad HIV.

In ogni caso ho deciso di effettuare test per HIV rispettivamente dopo rischio:

43 giorni: test IV generazione ( met. Cmia): negativo in ospedale
45 giorni: test IV generazione ( ECLIA-roche): non reattivo presso laboratorio privato
66 giorni: test IV generazione ( ECLIA-roche): non reattivo presso laboratorio privato
92 giorni: test IV generazione ( ECLIA-roche): non reattivo presso laboratorio privato
120 giorni: test IV generazione ( ECLIA-roche): non reattivo presso laboratorio privato
126 giorni: HIV-1 RNA presso ospedale: target non rilevato

L’ultimo esame mi è stato suggerito dall’infettivologo per tranquillizzarmi.
Il problema è che non riesco a togliermi di mente la possibilità di essermi infettato nonostante i test negativi.
Cortesemente in base alla Vostra esperienza potete darmi un’opinione?
Grazie in anticipo

nick9090
Messaggi: 180
Iscritto il: 16 maggio 2018, 0:05

Re: Suggerimento

Messaggio da nick9090 » 20 dicembre 2020, 22:14

L'episodio da te riportato non configurava rischi per HIV.
E in ogni caso il primo test era già definitivo.
È sbagliatissimo perseverare in questa inutile sequenza di test.

Jacopo
Messaggi: 4
Iscritto il: 20 dicembre 2020, 14:37

Re: Suggerimento

Messaggio da Jacopo » 21 dicembre 2020, 9:42

Grazie per la risposta.
Ne sono consapevole che bastava il test dopo i 40 giorni ma poi subentrano i dubbi e le paure e si cade in queste situazioni.
Purtroppo mi sono lasciato avvolgere da questa spirale di ansia, dubbio e angoscia.
Spero di riuscire a dimenticare e mettermi alle spalle questo brutto periodo.
Grazie.

Ciao

Tex83
Messaggi: 9368
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Suggerimento

Messaggio da Tex83 » 21 dicembre 2020, 13:25

Confermo, si informi sulle modalità di trasmissione del virus HIV leggendo con attenzione le nostre FAQ: https://www.anlaidsonlus.it/cosa-devi-sapere
e basta test!
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Jacopo
Messaggi: 4
Iscritto il: 20 dicembre 2020, 14:37

Re: Suggerimento

Messaggio da Jacopo » 21 dicembre 2020, 15:05

La ringrazio per l’informazione.
Sul rifare ancora test non ne ho più la minima intenzione anche perchè ogni volta tra il farlo, l’attesa del risultato e prendere il referto è stata durissima.
L’ultimo HIV-RNA poi è stato il più difficile di tutti.

A dirle la verità spero di trovare dentro di me la forza per ammettere a me stesso che non ho preso niente e ricominciare la mia vita.

Grazie mille.

Jacopo
Messaggi: 4
Iscritto il: 20 dicembre 2020, 14:37

Re: Suggerimento

Messaggio da Jacopo » 27 dicembre 2020, 10:58

Buongiorno Tex,
Mi dispiace disturbarla ancora.
Ho alcuni dubbi e vorrei chiedere una Vostra opinione.
Ho letto alcune relazioni dell’Avis in cui si segnala che ci sono sottotipi che non vengono rilevati dai test sierologici e dalla PCR.
Questo mi spaventa molto.

Nel mio caso il rapporto è stato a basso rischio ma con persona ad alto rischio, ho molti test con esito negativo fatti dopo periodo finestra (con almeno due tipologie di test) e con valori sempre bassi nella scala di rlevazione ( anche se so che questo non è significativo) e infine una PCR di HIV1 negativa.
L’infettivologo che mi ha visitato a 4 mesi dal rischio ha valutato il mio stato clinico nella norma e mi ha detto che dopo la PCR la certezza è assoluta.

Tuttavia a me i dubbi rimangono anche perchè se questo virus può non dare alcun sintomo per lungo tempo come si può fare una diagnosi?

Devo fare ulteriori accertamenti con diversi metodi di analisi: western blot o altro? Oppure devo monitorare con qualche analisi specifica se ci sono cambiamenti nell’organismo nel tempo?

Grazie in anticipo
Cordiali saluti

Tex83
Messaggi: 9368
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Suggerimento

Messaggio da Tex83 » 27 dicembre 2020, 15:02

Basta così. Lei sta facendo ragionamenti irrazionali e scientificamente infondati.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Bloccato