Ansia rischio contagio

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 4 ottobre 2018, 15:36

Buonasera,
Scrivo per un dubbio terribile che mi attanaglia e che mi sta facendo vivere in uno stato d'ansia tremenda da alcuni giorni.
Tre giorni fa ho avuto un rapporto con una ragazza straniera che conoscevo da tempo, madre separata con figli, il cui marito a suo dire conduceva una vita un po' sbandata, alcol, canne e più di questo non è dato sapere (quindi non so se si faceva o altro). Da quel che racconta ha avuto solo il marito e un'altra persona dopo la separazione, a suo dire una persona per bene. Dai suoi racconti, post rapporto, è venuto fuori che non usava sempre il preservativo. Questa la premessa, ora i fatti.
Il rapporto sessuale è avvenuto con preservativo, tuttavia c'è stata da parte sua una fellatio e da parte mia un cunnilingus clitorideo non troppo lungo, con stimolazione interna vaginale con dita. Inoltre, durante il climax lei mi ha graffiato con le unghie un braccio, dove ora ci sono delle simili crosticine superficiali.
Non ho rilevato lesioni con sangue da parte mia, né in bocca né sulla mano. Forse una leggera screpolatura delle labbra dovuta al freddo di questi giorni.
Post rapporto però mi sono sorte mille preoccupazioni. Leggendo i sintomi da contagio mi sembra pure di avvertirli. Oggi, a distanza di tre giorni mi sono svegliato raffreddato, con leggero mal di gola, qualche brivido di freddo, produzione di muco in gola e testa un po' nel pallone come quando sta per venire l'influenza, al momento non sembra esserci ancora febbre o linfonodi ingrossati. Non so se tutto ciò è dovuto alla corsetta che ho fatto ieri sera, mezzo spogliato con tempo uggioso, alla somatizzazione o a un contagio vero e proprio.
Qualche dottore può chiarirmi un po' le idee? Sono a rischio? È possibile che i sintomi a distanza di 72 ore siano riconducibili a un contagioi? Mi trovo in uno stato di ansia profonda.

Grazie mille.

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da Tex83 » 4 ottobre 2018, 16:05

Buongiorno, il rapporto orale attivo praticato la ha esposta ad un basso rischio per HIV, ragione per cui le consiglio un test di quarta generazione a 40 giorni dall'evento. I sintomi descritti sono altamente aspecifici e non riconducibili a HIV. se persistono può rivolgersi al medico di base
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 4 ottobre 2018, 16:09

Grazie, ma è possibile che una sintomatologia da contagio possa sorgere a distanza di meno di 72 ore dal rapporto? I graffi praticati possono infettare? Magari se per ipotesi aveva le unghie sporche di liquido vaginale?

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da Tex83 » 4 ottobre 2018, 16:28

il rischio è dato solo dal rapporto orale. Sui sintomi abbiamo già detto: no
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 4 ottobre 2018, 19:11

Tex83 ha scritto:
> il rischio è dato solo dal rapporto orale. Sui sintomi abbiamo già detto:
> no

La ringrazio per la risposta ma le faccio quest'ulteriore domanda giusto per capire e per trovare un modo di dominare la profonda ansia da qui a 40gg. Ora mi sento un po' di febbriciattola, dolore alle ossa e freddo, e persiste il mal di gola come quando c'è un'inizio di influenza. Mi ricordano vagamente i sintomi che ebbi con la mononucleosi da adulto, anche se più attenuati. Tuttavia, da quanto ho capito questi possono essere anche i sintomi della sieroconversione del virus.
E' anche vero che può essere una banale influenza o raffreddore dovuto alla corsa di ieri sera, ma la coincidenza con l'evento non mi lascia tregua mentale. Volendo ragionare per ipotesi contraria lei, come ha scritto nel precedente post, tende a escludere che siano da ricondursi a un contagio per una questione di tempistica o di sintomatologia?
Grazie

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da Tex83 » 4 ottobre 2018, 20:51

non ci sono ragionamenti da fare: la epidemiologia rileva che i sintomi non si manifestano dopo 3 giorni.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 4 ottobre 2018, 23:18

Ora ho la febbre a 37,2 con tutti i sintomi influenzali... È proprio del tutto impossibile che ciò sia collegato al rapporto di tre giorni fa? Ma soprattutto, considerato che sono in uno stato di estrema ansia e quasi non riesco più a lavorare, dormire o far nulla, c'è un qualche test che possa fare ora o devo per forza aspettare i fatidici 40gg?

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da Claudia Balotta » 7 ottobre 2018, 13:50

Buongiorno,
deve tranquillizzarsi senza focalizzarsi sui sintomi aspecifici che riporta a 3 giorni dal rapporta e aspettare i 40 giorni per escludere il rischio basso che ha corso.
Claudia Balotta

G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 7 ottobre 2018, 17:37

Innanzitutto la ringrazio per la risposta. Tuttavia, siccome sino ad oggi, sesto giorno dal rapporto descritto, avverto ancora sintomi simili a quelli che ebbi qualche anno fa con la mononucleosi (febbriciattola, astenia, leggero mal di gola senza placche), e si è aggiunta anche qualche afta dolorante in bocca e lingua tendente al bianco, le volevo chiedere se avesse un senso effettuare ora analisi generiche del sangue, emocromo, ves, pcr ed elettroforesi, per capire se c'è un'infezione in atto o avere un qualche indizio.
Grazie

G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 7 ottobre 2018, 19:36

Aiuto! Mi stanno comparendo sul torso macchie qua e là simili a quelle del morbillo. Rosso scuro e leggermente rigonfie! Simili ai nei rossi. Sono distrutto! Qualcuno mi può rispondere?

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da Claudia Balotta » 7 ottobre 2018, 22:42

Si rechi domani dal suo medico curante o presso un servizio di Infettivologia.
Claudia Balotta

G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 8 ottobre 2018, 17:40

Buonasera, giusto per aggiornare la situazione.
Oggi mi sono recato da un dermatologo il quale mi ha detto che quei puntini rossi sono dei piccoli angiomi e che è anche possibile che si siano formati tutti in breve tempo anche in seguito a sforzo. Effettivamente ho fatto uno sforzo prolungato per una giornata intera la scorsa settimana. Ad ogni modo, questi piccoli nei sono di vario genere e forma, alcuni puntiformi altri leggermente più grandetti e ovoidali. Non è che ne sia ricoperto però vedere improvvisamente (o accorgermi di) una ventina di questi nuovi nei sul busto mi ha fatto entrare in panico. Il problema è che ancora persiste il mal di gola e lingua bianca.
Mi confermate quindi che il rash morbilliforme ha caratteristiche differenti dai nei rossi o angiomi?

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da Tex83 » 8 ottobre 2018, 17:48

le ribadiamo che a 3 giorni è del tutto improbabile una manifestazione simile e che il dermatologo tramite visita clinica è l'unico che può determinare la natura del problema
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da Claudia Balotta » 9 ottobre 2018, 8:22

Confermo.
Claudia Balotta

G0r1
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ottobre 2018, 13:37

Re: Ansia rischio contagio

Messaggio da G0r1 » 10 ottobre 2018, 10:43

Buongiorno, siccome il leggero mal di gola (senza placche) e la febbriciattola altalenante (insieme ai sintomi simili alla mononucleosi) persistono ormai da una settimana e si sono aggiunti anche i linfonodi dolenti, sia al collo che clavicole e inguine, e la mononucleosi l'ho già presa qualche anno fa, mi chiedevo... È possibile che ciò sia dovuto ad altri virus? E soprattutto, qualora ci fosse per ipotesi una sieroconversione in atto, in questo caso il combo test potrebbe già rilevare qualcosa o bisogna aspettare 40gg a prescindere?
Grazie

Rispondi