Sieroconversioni tardive

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Cancella utente 39135

Sieroconversioni tardive

Messaggio da Cancella utente 39135 » 23 giugno 2018, 12:17

Buongiorno ragazzi,
Sono nuovo del forum. Vi scrivo in merito a un dubbio che mi tormenta da un po'. Ho conosciuto una persona sieropositiva la quale mi ha raccontato la sua storia. Il suo è stato il classico caso di sieroconversione tardiva: ricoverato in ospedale per gravi sintomi da infezione acuta, è risultato negativo al test per ben 2 volte, nonostante a detta sua fossero trascorsi già più di due mesi dal rapporto a rischio. Solo quando è stato eseguito il PCR è risultato positivo con conferma poi ufficiale.

Insomma c'erano i sintomi, c'erano oltre 60/70 giorni dal rapporto a rischio, eppure è risultato negativo ai test. Come è possibile?

Questa cosa mi ha lasciato esterrefatto e terrorizzato perché mi ritrovo con un test negativo a 45 giorni dal fattaccio a me successo che mi è stato dato per definitivo, con il medico che mi ha detto che a 30 giorni un test è già attendibile e che le sieroconversioni tardive sono rarissime. Ma sarà vero? Questo racconto apre mille dubbi e mi manda in crisi. Dovrei ritestarmi anche io allora per essere sicuro di escludere una sieroconversione tardiva a 90 giorni?? Perché le linee guida allora parlano di 40 giorni??

Ho cercato di darmi alcune spiegazioni razionali: la prima è che tale racconto risale ai primissimi anni 2000 (forse i test di allora erano meno sensibili ed efficaci? So che allora si parlava di periodi finestra di 180 giorni!) e la seconda è che si trattava di signore già in là con gli anni e con problemi di salute considerevoli (a livello cardiaco). Questo può aver indotto un ritardo nella comparsa di anticorpi rilevabili dai test?

Vorrei sentire anche il parere della dottoressa perché sono nel panico. Devo temere una sieroconversione tardiva nonostante io sia giovane e in buona salute? Nonostante il test combo a 45 giorni?

Vorrei fare chiarezza, questi episodi creano tanta ma tanta confusione.

Grazie a tutti

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Tex83 » 23 giugno 2018, 12:20

Il test ATTUALMENTE è definitivo a 40 giorni, se di quarta generazione. Come giustamente rileva, 20 anni fa le cose erano diverse
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Cancella utente 39135

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Cancella utente 39135 » 23 giugno 2018, 12:27

Tex83 ha scritto:
> Il test ATTUALMENTE è definitivo a 40 giorni, se di quarta generazione.
> Come giustamente rileva, 20 anni fa le cose erano diverse

Grazie per la risposta.
Si in effetti è quello che mi ha detto anche lui. Anche lui diceva che oggi i test sono migliorati molto e che non sono più come ai suoi tempi. So che le linee guida oggi parlano di 40 giorni e infatti per questo ho atteso circa 45 giorni ad effettuarlo. Il test combo con ricerca dell'antigene è di quarta generazione, giusto?

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Tex83 » 23 giugno 2018, 12:39

sì, di quarta generazione e dunque definitivo
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Claudia Balotta » 25 giugno 2018, 16:03

Buon pomeriggio,
confermo quanto detto da Tex83: oggi i test (di 4°generazione) sono definitivi a 40 giorni.
Claudia Balotta

antonio88
Messaggi: 110
Iscritto il: 21 ottobre 2018, 13:12

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da antonio88 » 21 ottobre 2018, 13:29

Buongiorno a tutti..sono un nuovo iscritto e da almeno un mese che vi seguo...dopo un rapporto a rischio ho avuto dopo qualche giorno diarrea e nausea....mi sono uscite delle piccolissime angiome cioè puntini ma davvero piccoli rossi ..,mi sono usciti sul petto ,torace,e braccia..ma saranno un 7o8 massimo...diarrea dura due giorni....nausea una 10 di giorni,inappetenza e spossatezza....mal di gola due volte con un ulcera sulla lingua...mal di testa...vado in ospedale e dalle analisi normali risultano solo leucotici a 11.100 massimomera 10.000.la dottoressa mi ha detto che avevo qualche infezione ma niente di più...ovviamente una febbre sui 36.3-36-8...non so se chiamarla fabbricola.ma fatto sta mi sentivo un senso di malessere...dopo circa 20 gg mi sono uscite delle macchie rosse ma piccole che vanno via in un giorno massimo...dolori alle giunture delle mani..alle dita tipo...praticamente mi sono venuti tutti i sintomi....vado dopo 22 giorni in laboratorio e con metodica CMIA agp24 Negativo...non contento a 32 giorni vado in ospedale San Matteo di Pavia sempre con metodica CMIA hiv1-2 ant e hiv1 an p24 negativo....il dottore mi dice di essere tranquillo...continuo ad indagare sul mio corpo perché mi sento davvero strano..a 42 giorni di nuovo a Pavia NEGATIVO..mi viene un dubbio leggo che chi ha malattie congenite può ritardare...soffro di cardiomiopatica ipertrofia ..puo comportare ritardo?e tra l altro il metodo CMIA di Pavia è di 4 generazione.?grazie davvero a chi mi risponde...

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Tex83 » 21 ottobre 2018, 13:35

buongiorno, se ci segue da un po' saprà che per una nuova domanda è necessario aprire una nuova discussione.
Saprà inoltre che in assenza della descrizione del rischio viene difficile fare valutazioni e si può parlare in via generale. Il suo test hiv è definitivo: lei è sieronegativo e la sua patologia non è correlata a sieroconversioni tardive. Non può comunque ignorare i sintomi quindi deve andare dal medico di base. In futuro, se dovesse avere altri episodi dubbi, le sconsiglio di approcciarsi ben 3 volte a istituti pubblici per test ma di farne uno unico definitivo a 40 giorni
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

antonio88
Messaggi: 110
Iscritto il: 21 ottobre 2018, 13:12

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da antonio88 » 21 ottobre 2018, 13:48

Tex83 ha ragione e chiedo scusa..ho avuto un rapporto vaginale non protetto..l ho ripetuto a distanza di 10 giorni perché leggendo chi diceva che la p24 poteva negativizzarsi o altri dicevano no..mi era salita l ansia e i sintomi continuavo ad averli..lei per caso saprebbe dirmi quali sono malattie con simili sintomi?e il test di Pavia cmia d' di 4 generazione?grazie mille

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Claudia Balotta » 21 ottobre 2018, 17:07

Buonasera,
il test cmia è di 4° generazione ed è definitivo a 40 giorni: lei è sieronegativo per HIV. La p24 può negativizzarsi molto tardivamente (mesi/anni).
Claudia Balotta

antonio88
Messaggi: 110
Iscritto il: 21 ottobre 2018, 13:12

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da antonio88 » 21 ottobre 2018, 20:52

Grazie dottoressa sono molto più sereno..Ma capita spesso di sieropositivi dopo i 40 giorni?

antonio88
Messaggi: 110
Iscritto il: 21 ottobre 2018, 13:12

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da antonio88 » 23 ottobre 2018, 16:05

Buonasera a tutti...purtroppo vorrei aprire un nuovo argomento ma non so come fare...se gentilmente potete rispondermi qui...ho effettuato ultimo test a 46 giorni al san Raffaele di Milano con metodica ECLIA antic e ant p24 negativo...posso stare tranquillo oppure si potrebbe ancora positivizzare entro i 3 mesi?spero che qualcuno mi risponda ancora grazie

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Tex83 » 23 ottobre 2018, 17:10

Lei ha fatto quattro test in quaranta giorni, e sta abusando fortemente del servizio sanitario. Vale quanto già detto nelle altre risposte.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

nick9090
Messaggi: 171
Iscritto il: 16 maggio 2018, 0:05

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da nick9090 » 23 ottobre 2018, 18:40

Provo ad aiutarti in questo modo: se le linee guida Ufficiali indicano 40 giorni per un test Definitivo di IV generazione non pensi che chi le ha scritte ed approvate non si sia preso un margine sufficiente sicurezza?
Oppure pensi che si prendano il rischio di generare un esercito di falsi negativi con tutte le conseguenze del caso?
Per cui rilassati e cerca di rimuovere la tua ansia ingiustificata.

antonio88
Messaggi: 110
Iscritto il: 21 ottobre 2018, 13:12

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da antonio88 » 23 ottobre 2018, 19:33

Volevo rassicurarmi..non può essere che da un mese mi fanno male nelle giunture delle mani ancora, mal di testa continui,pelle secca e nausea..il medico curante dice di stare bene...un muco in gola che non va via da 40 giorni...mi conosco bene e so che devo indagare sul mio corpo..Volevo solo sapere se dopo 46 giorni sono uscito al 100% fuori pericolo..grazie

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Sieroconversioni tardive

Messaggio da Claudia Balotta » 23 ottobre 2018, 20:12

Il suo test è definitivo; indaghi i suoi malesseri in altre direzioni.
Claudia Balotta

Rispondi