Rapporto orale non protetto, che test fare?

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Rispondi
carolambo
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 maggio 2017, 21:34

Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da carolambo » 22 maggio 2017, 21:58

Recentemente (5 giorni fa) mi sono fatto praticare un rapporto orale occasionale non protetto (per leggerezza e ignoranza dei rischi, ma ormai il punto non è questo); la stessa persona pochissimi minuti prima ha praticato un rapporto orale anche ad un altro ragazzo (nel mio caso il rapporto non è stato completo, nel caso dell'altro ragazzo non ne ho la certezza). Con altissima probabilità la persona che mi ha praticato il rapporto è considerabile a rischio MST.
Ho fatto ricerche per capire quali rischi posso aver corso, ma purtroppo faccio fatica a mettere insieme le informazioni, soprattutto riguardo a quali test fare per verificare se ho contratto qualche MST e ai relativi modi e tempi, che mi sembra di capire però che siano abbastanza lunghi per avere un esito affidabile.
Un centro privato della zona prevede questo "pacchetto": VDRL – TPHA – HIV – HCV – HBV- herpes 1/2 igm – clamidia tracomatis igm – tampone cervicale o uretrale
Se ho ben capito facendolo a 40gg dovrei essere certo dei risultati, ma forse questo intervallo di tempo è esageratamente lungo per alcuni esami (es. tampone), che potrebbe essere opportuno anticipare?

Nel frattempo a quali eventuali sintomi devo stare particolarmente attento? In attesa dei risultati dei test posso far correre qualche rischio al partner in caso di rapporti protetti?

Ringrazio in anticipo chi saprà aiutarmi

sgnappero
Messaggi: 2308
Iscritto il: 2 luglio 2016, 19:39

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da sgnappero » 23 maggio 2017, 8:30

Buongiorno, la fellatio passiva, in assenza di sangue dal cavo orale del partner attivo, non é a rischio per hiv. Nessun problema per epatite c, rischio teorico per la b. Esiste un rischio remoto per sifilide. Sono possibili herpes, gonorrea, clamidia, hpv per elencare le più comuni.

carolambo
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 maggio 2017, 21:34

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da carolambo » 23 maggio 2017, 17:39

Intanto grazie per la risposta. La domanda ora però è quali e quando fare gli esami.
Provo a riassumere per conferma di aver capito correttamente:

- HIV, in teoria non serve (non può essere fattore di rischio anche l'eventuale residuo di sperma derivante da rapporto orale immediatamente precedente?) da fare a 40gg (sarei orientato comunque a farlo per scrupolo vista l'asintomaticità della HIV).
- Sifilide, meglio farlo, a 5 settimane, ma a tanto vale aspettare i 40gg del test HIV.
- Epatite B/C, in teoria non dovrei farlo visto che sono stato vaccinato per la B e la C non è rilevante nel mio caso.
- Herpes/Clamidia, non ho capito il periodo finestra, i 40gg dei test sopra sono sufficienti?

Dal pacchetto di esami ematici resterebbero fuori HPV, che però mi pare di capire che non esista un test per individuarlo e gonorrea, che se ho ben capito si rileva solo con tampone; non ho però capito quando farlo e soprattutto se è il caso di farlo solo in presenza di sintomi o se l'infezione può essere anche asintomatica e quindi prudenzialmente fare il test comunque (magari in assenza di sintomi a 40gg insieme ai test ematici).

Grazie di nuovo e scusate il lungo post, ma sto cercando di affrontare la cosa in modo più razionale e rigoroso possibile, ma sono parecchio disorientato

sgnappero
Messaggi: 2308
Iscritto il: 2 luglio 2016, 19:39

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da sgnappero » 23 maggio 2017, 18:35

Buonasera, ricapitolando, non servono hiv, hbv e hcv. Hpv non c'è un test. Sifilide dopo 5 settimane. Gonorrea e clamidia sono rilevabili anche tramite test delle urine (30 gg, sono più che sufficienti). Esiste un test che rileva gli anticorpi per herpes, ma, a mio avviso, non occorre effettuarlo perché é una patologia che non passa assolutamente inosservata.

Tex83
Messaggi: 8884
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da Tex83 » 24 maggio 2017, 6:57

Non esistono categorie o persone a rischio ma solamente comportamenti a rischio, nel caso, quello che hai assunto. Sgnappero ti ha già dato indicazioni molto valide. Ti consiglio di eseguire i test solo in presenza di sintomi.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

carolambo
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 maggio 2017, 21:34

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da carolambo » 24 maggio 2017, 18:36

Tex83 ha scritto:
> Non esistono categorie o persone a rischio ma solamente comportamenti a
> rischio, nel caso, quello che hai assunto. Sgnappero ti ha già dato
> indicazioni molto valide. Ti consiglio di eseguire i test solo in presenza
> di sintomi.

Quindi se ho ben capito la tua posizione sarebbe quella di non fare alcun test, se non in caso di comparsa di sintomi? Nel caso quali ed entro quanto tempo dovrebbero comparire?
Le infezioni di cui sopra comportano sempre i sintomi, o la possibilità che siano asintomatiche è concreta?

Grazie di nuovo

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da Claudia Balotta » 27 maggio 2017, 9:33

Buongiorno,
gli utenti le hanno dato risposte corrette. Le MTS devono essere 'testate' in presenza di sintomi ma se crede può fare lo screening ai tempi che sono stati indicati.
Claudia Balotta

carolambo
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 maggio 2017, 21:34

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da carolambo » 27 maggio 2017, 11:12

Grazie a tutti per le risposte. Ad oggi (10gg.) non ho osservato alcun sintomo.

L'unico punto che non mi è ancora chiaro è se eventuali tracce di sperma nella bocca dovute ad un rapporto orale praticato pochissimi minuti prima che a me possono costituire un rischio per la trasmissione di HIV.

Grazie di nuovo

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Rapporto orale non protetto, che test fare?

Messaggio da Claudia Balotta » 27 maggio 2017, 19:50

In via terorica lo sperma contenente HIV a contatto con il pene può rappresentare un rischio tuttavia non sono stati descritti casi come quello descritto da lei.
Claudia Balotta

Rispondi