Comportamenti a rischio e sintomi a 2 settimane

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Rispondi
Euph'
Messaggi: 4
Iscritto il: 17 luglio 2016, 23:51

Comportamenti a rischio e sintomi a 2 settimane

Messaggio da Euph' » 21 maggio 2017, 23:45

Salve a tutti
Scusate l'ennesimo messaggio di un paranoico ma sono in una fase di attesa che mi sta logorando dentro ed ho bisogno di parlarne con qualcuno. Ho avuto un rapporto con una persona di cui non ho la certezza del suo stato sierologico, lui mi ha detto "neg e pulito" ma è comunque solo la sua parola. Io faccio sempre sesso protetto, non vengo penetrato mai senza preservativo e faccio ogni 2/3 mesi un test per accertare il mio stato. Ad ogni l'ode in questo rapporto ci sono stati alcuni episodi che mi hanno fatto allarmare, specie ora che ho sviluppato a distanza di 2 settimane un bruttissimo mal di gola con placche e debolezza.
I comportamenti a rischio sono a mio avviso il fatto che questo ragazzo ha "strusciato" il suo pene sul mio ano, no penetrazione, ma potrebbe esserci stata precum. Inoltre prima di venire gli ho fatto del sesso orale e so per certo che ci fosse ore un che ho sputato subito dopo.
Magari son stupidaggine e paranoie inutili ma solitamente non permetto queste cose ed ora nel l'ansia ho paura che possa essere successo qualcosa in più, vivo una fase come se non mi ricordassi nulla dei dettagli di quel rapporto.
Ad ogni modo, passate 2 settimane ho sviluppato alcuni sintomi che so non essere correlati al 100% ad un processo
Di sieroconversione ma vorrei sapere a vostro avviso quanto alla sia la possibilità di rischio in base agli episodi descritti.
Detto ciò farò comunque un test tra 1/2 settimane ma nel frattempo ho bisogno di parlarne con qualcuno per liberarmi delle paranoie che mi stanno frullando in testa

Tex83
Messaggi: 8881
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Comportamenti a rischio e sintomi a 2 settimane

Messaggio da Tex83 » 22 maggio 2017, 6:40

Sai già tutto, compresa la risposta. La fellatio è a basso rischio in assenza di sperma. Lo strusciamento è da evitare ma non configura un rischio concreto in assenza di sperma. I sintomi non vogliono dire alcunché. Ci sono altre infezioni trasmissibili con le modalità descritte. Test continui e paranoie non fanno prevenzione: per quella è necessario utilizzare sempre il condom.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Euph'
Messaggi: 4
Iscritto il: 17 luglio 2016, 23:51

Re: Comportamenti a rischio e sintomi a 2 settimane

Messaggio da Euph' » 22 maggio 2017, 7:00

Lo so infatti ho intenzione di fare un test per le std in generale, ad ogni modo non riesco a togliermi dalla testa la possibilità di infezione. So che la miglior prevenzione è il preservativo e sto molto attento a quello. Vorrei solo sapere a vostro avviso quanto la mia paura sia giustificata o meno...

Tex83
Messaggi: 8881
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Comportamenti a rischio e sintomi a 2 settimane

Messaggio da Tex83 » 22 maggio 2017, 8:01

Rientri nella solita casistica del rischio zero virgola...che non è zero. :D Penso che tu viva un po' male il sesso, questo è il vero problema. In ogni caso proteggi ogni altro eventuale rapporto col preservativo fino all'esecuzione delle analisi definitive.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: Comportamenti a rischio e sintomi a 2 settimane

Messaggio da Claudia Balotta » 27 maggio 2017, 8:33

Buongiorno,
sono spiacente ma non capisco quanto scrive: 'Inoltre prima di venire gli ho fatto del sesso orale e so per certo che ci fosse ore un che ho sputato subito dopo.' Se ha ingerito sperma il rapporto deve essere considerato a rischio ed è indicato fare un test di 4°generazione definitivo a 40 giorni.
Claudia Balotta

Rispondi