conforto

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Cancella utente 36570

conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 7 febbraio 2017, 13:30

Ringraziandovi davvero per il lavoro che fate, vi chiedo aiuto.
Circa una settimana fa ho avuto un rapporto vaginale con prostituta sierosconosciuta. Il rapporto, debitamente protetto, sarà durato al massimo due minuti. A quel punto infatti, senza aver eiaculato, io ho avuto l'istinto di interrompere (immagino che a causa di questo vi sia stato un repentino calo dell'erezione). Ho dunque con estremo vigore scansato la donna (che stava seduta su di me) e io stesso mi sono con irruenza sfilato dal rapporto. A questo punto non ho visto sul mio pene il preservativo che stava - praticamente all'istante - nelle mani della donna. A mia richiesta, ella mi ha rassicurato dicendomi tra l'altro che il preservativo stava ben visibile sulla parte esterna della vagina.
Ho successivamente controllato il preservativo il quale risultava debitamente srotolato e non acciaccato.
Ovviamente la mai paura è che, nonostante la dinamica sembri essere rassicurante, il preservativo possa essersi sfilato prima della mia uscita. Se fosse così immagino però che: A. uno dei due se ne sarebbe accorto; B. Il preservativo non si sarebbe trovato all'esterno della vagina in contemporanea con la mia uscita; C. il preservativo sarebbe stato o arrotolato o acciaccato.
Che ne dite? è inutile dire che l'ansia mi sta divorando e non dormo né vivo più.
grazie

sgnappero
Messaggi: 2308
Iscritto il: 2 luglio 2016, 19:39

Re: conforto

Messaggio da sgnappero » 7 febbraio 2017, 15:57

Buongiorno , la sua ipotesi sembrerebbe la più plausibile, ma, purtroppo, solo lei può sapere come siano andate le cose.

Cancella utente 36570

Re: conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 7 febbraio 2017, 16:27

Grazie per la risposta. Purtroppo non è così semplice ciò che scrive, pur essendo indubbiamente vero. L'ansia e il senso di colpa agiscono infattti esattamente così: ti fanno dubitare della realtà. Che cosa mi consigliate di fare? (Chiedo anche alla dottoressa, ovviamente). Grazie ancora

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: conforto

Messaggio da Claudia Balotta » 8 febbraio 2017, 12:45

Buongiorno,
francamente non credo che abbia corso un rischio per HIV. Per placare definitivamente la sua ansia può eseguire un test di 4° generazione a 45 giorni dal fatto.
Claudia Balotta

Cancella utente 36570

Re: conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 9 febbraio 2017, 13:19

La ringrazio molto. La sua risposta mi dà un pochino di forza. Effettuerò i test fino al 45 giorno come lei scrive. grazie e buon lavoro.

Cancella utente 36570

Re: conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 10 febbraio 2017, 16:02

Dopo aver letto tutto ciò che si poteva leggere, avrei deciso di fare il seguente calendario di test (sempre tenendo presente la rassicurazione circa il basso rischio corso e soprattutto che saranno tutti test in laboratori privati: non voglio alleggerire il già povero bilancio della sanità pubblica):
1. Un test di quarta generazione a circa 15-16 giorni. Esso si può ritenere già indicativo (anche visto il basso rischio corso) ma non attendibile (Nella maggior parte dei casi l'antigene dovrebbe già farsi vedere, ma non certo in tutti i casi).
2. Un test di quarta generazione dopo circa tre settimane. Esso si può ritenere molto attendibile ma non ancora certo (l'antigene ormai dovrebbe già vedersi in tutti i casi e anche gli anticorpi cominciano a vedersi).
3. Un testo di quarta generazione dopo un mese. Si può ritenere certo ma non definitivo per motivi medico legali.
4. un test di quarta generazione dopo 6 settimane. Non darà risultati diversi da quello di un mese ma deve essere fatto per motivi protocollari.
Ovviamente nella speranza che siano negativi. che ne dite?

sgnappero
Messaggi: 2308
Iscritto il: 2 luglio 2016, 19:39

Re: conforto

Messaggio da sgnappero » 10 febbraio 2017, 16:47

Buonasera,non ha davvero senso effettuare tutti questi test. Ne faccia uno a 45 giorni e basta. Se vuole accorciare un po' i tempi lo esegua a 30.

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: conforto

Messaggio da Claudia Balotta » 10 febbraio 2017, 23:32

Il test di 4° generazione è definitivo a 45 giorni
Claudia Balotta

Cancella utente 36570

Re: conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 14 febbraio 2017, 8:26

Una curiosità: il vaccino anti-meningite effettuato circa tre settimane prima di un test hiv può condizionarne gli esiti, magari dando luogo a falsi positivi? Grazie.

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: conforto

Messaggio da Claudia Balotta » 19 febbraio 2017, 10:33

No: nessuna interferenza tra test e vaccino effettuato.
Claudia Balotta

Cancella utente 36570

Re: conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 23 febbraio 2017, 9:13

Test di 4 generazione metodo Elfa effettuato al 21 giorno e risultato negativo. Posso avvicinarmi ai test definitivi fiducioso nella conferma di questo esito? Grazie.

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: conforto

Messaggio da Claudia Balotta » 23 febbraio 2017, 12:52

Il test a 3 settimane è attendibile ma è definitivo a 45 giorni. Per favore, ricordi che questa NON è una chat.
Claudia Balotta

Cancella utente 36570

Re: conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 28 febbraio 2017, 20:51

Ho fatto un altro test hiv quarta generazione al 27 giorno (mancavano circa 10 ore al 28). Posso tranquillizzarmi a seguito di questo test e in attesa di quello definitivo a sei settimane? Ci sono casi empirici di sieroconversione nell'intervallo di tempo tra quattro e sei settimane, coi test di quarta generazione? grazie

Forum_Admin
Site Admin
Messaggi: 162
Iscritto il: 16 aprile 2007, 19:53

Re: conforto

Messaggio da Forum_Admin » 1 marzo 2017, 15:20

Gentile possanza,
la dottoressa le ha risposto. In questa sede non è possibile per il medico scambiare conversazioni con ogni utente in quanto questo toglierebbe tempo a risposte cui altre persone, come lei, hanno diritto di ricevere.
Se ha ancora dubbi o se ha necessità di approfondimenti, può rivolgersi al suo medico di famiglia o a strutture pubbliche o private.
Grazie per la comprensione.

Cancella utente 36570

Re: conforto

Messaggio da Cancella utente 36570 » 15 marzo 2017, 20:03

So che questa non è una chat, ma spero di non disturbare e che possa far piacere magari sapere come finiscono le cose. A seguito del potenziale rischio corso (non è più nemmeno importante decifrarlo) ho svolto infine un test di quarta generazione al 41 giorno. Immagino che possa (o forse è meglio dire: DEVO, vista la tentazione di trasformare queste cose in disturbi psicologici senza fine...) ritenerlo definitivo e fissare un punto nella mia vita. Prima di farlo però mi premeva solo ringraziarvi per quello che fate, davvero. Grazie.

Rispondi