prelievo con guanto sporco

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Rispondi
gioia82
Messaggi: 19
Iscritto il: 3 giugno 2015, 10:59

prelievo con guanto sporco

Messaggio da gioia82 » 3 giugno 2015, 11:34

Gentile dottore,mi scusi se le rubo del tempo prezioso ma ho un dubbio che mi perseguita da un po' di tempo e solo lei può risolvermelo.Sono una mamma di uno splendido bambino di 8 anni..Nel marzo del 2012 mi recai presso un laboratorio analisi di una struttura ospedaliera per effettuare un prelievo venoso al bambino(allora aveva 4 anni) per controllare che non fosse hcv positivo(me l aveva prescritto il mio pediatra a seguito della scoperta che mio padre era positivo).Prima di noi entrarono diverse persone tra cui un ragazzo extracomunitario che aveva un po' l'aspetto malandato(non ricordo se fosse entrar subito prima di mio figlio oppure no) ...la dottoressa molto gentile ci fece accomodare e dopo averci chiesto perché il bambino dovesse effettuare questo controllo a preparo' l'occorrente per il prelievo...mentre lo preparava notai che aveva una macchiolina rossastra -marroncino sul guanto di lattice un po' più su delle dita della mano...li per lì non ci pensai...ella effettuò il prelievo con la farfallina e poi ce ne andammo...Dopo una settimana ritirai le analisi e il bambino era hcv- ,le analisi erano quasi tt nella norma tranne che gli eosinofili che erano alti...dopo qualche settimana il bambino accusò una congiuntivite agli occhi che gli si ripropone ogni primavera estate e autunno,inoltre gli si seccavano sempre le labbra e aveva la pelle sempre con delle bollicine...dal mese di giugno 2012 gli effettuammo delle visite oculistiche e allergologiche e la diagnosi fu allergia all acaro delle polvere con dermatite alle labbra e quindi assume antistaminico e crema per le labbra...Inoltre a gennaio 2014 noto un piccolo linfonodo occipitale destro ,lo porto a controllo e il medico curante dice di non preoccuparmi;ad oggi quel piccolo linfonodo e'ancora li'...Non immagina però in che circolo di paranoie sono finita...Siccome tt ciò è capitato a seguito del prelievo le volevo chiedere se e' possibile che effettuando questo prelievo il bambino possa aver rischiato per hiv...Se l ago per il prelievo avesse toccato quella macchia e poi fosse stato inserito nel braccio di mio figlio egli ha rischiato qualcosa per hiv?Forse il fatto che fino ad allora non soffrisse di nulla e poi e' capitato tutto ciò mi ha provocato questi dubbi inutili e ansiosi,non vorrei fare inutili test al bambino ,già e' stato penoso tt quello che abbiamo passato ...chiedo a lei un parere sperando di ricevere una risposta che metta finalmente in pace il mio dubbio.

davi
Messaggi: 231
Iscritto il: 15 novembre 2014, 20:20

Re: prelievo con guanto sporco

Messaggio da davi » 4 giugno 2015, 12:14

Per quanto riguarda gli eosinofili non si preoccupi... possono essere ricondotti ad allergie...

Per quanto riguarda l'hiv, in linea di massima i contatti indiretti non sono considerati a rischio... attenda la risposta della dottoressa che le darà maggiori delucidazione...

cordiali saluti.
Immagine
NON E' CHIUDENDO GLI OCCHI
CHE SI RISOLVE IL PROBLEMA

marcolino1988
Messaggi: 481
Iscritto il: 15 maggio 2015, 18:56

Re: prelievo con guanto sporco

Messaggio da marcolino1988 » 4 giugno 2015, 18:45

Assolutamente nessun rischio.

Amleto
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 giugno 2015, 12:59

Re: prelievo con guanto sporco

Messaggio da Amleto » 5 giugno 2015, 14:45

Non vorrei sembrare banale, ma perché non far fare al bimbo il test Hiv così non ci si pensa più?

Claudia Balotta
Messaggi: 10788
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: prelievo con guanto sporco

Messaggio da Claudia Balotta » 7 giugno 2015, 10:27

Buongiorno,
deve stare del tutto tranquilla. Non credo che la dottoressa possa aver fatto un prelievo con guanti sporchi di sangue e , soprattutto, non può aver toccato l'ago della farfallina che ha prelevato il sangue, in quanto questa precauzione viene scrupolosamente rispettata per prevenire la contaminazione dell'ago.
Relativamente al piccolo linfonodo, questo è un reperto frequentissimo nei bambini come negli adulti.
Claudia Balotta

Rispondi