chiarimenti sifiloma pene

Il progetto SAFESEX (http://www.safesexedu.com) aiuta i giovani europei a sviluppare un atteggiamento positivo e responsabile nei confronti della propria sessualità e a ridurre le infezioni sessualmente trasmesse e le gravidanze indesiderate.
Il Progetto è promosso e coordinato dal Danish Centre for Sexual Health Promotion, e cofinanziato dall’Agenzia Europea per la tutela della salute e dei consumatori. Per l’Italia partecipano ANLAIDS Sez. Lombardia e ASEV Agenzia Sviluppo Empolese Valdelsa.
Il progetto, che durerà fino a Maggio 2012, prevede:
- Un guida indirizzata ai giovani accessibile tramite il sito di progetto e dal cellulare contenente informazioni su affettività, sessualità, contraccezione, prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale.
- Un sito web dove i giovani possano discutere questi temi tra di loro e con gli esperti che collaborano al progetto
- Una serie di incontri sull’educazione sessuale nelle scuole medie superiori rivolti a studenti e insegnanti.

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Bloccato
lello70
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 luglio 2013, 23:17

chiarimenti sifiloma pene

Messaggio da lello70 » 3 dicembre 2014, 18:25

Gent.le dottore,
ho letto le tante forse tutte domande presenti nei post sul tema sifilide e vorrei alcuni punti fermi da lei su questioni sulle quali sono un po’ confuso.
Ho capito che è praticamente matematico che a 5 settimane(35gg) dall’evento a rischio (non dalla comparsa del sifiloma)una tpha negativa esclude l’infezione salvo assunzione di farmaci (o ci sono altri casi?tempi più lunghi?)
Qual è la differenza tra tpha qualitativa e quantitativa?è la stessa di IGG IGM?
Il sifiloma primario è sempre solo uno o posso esserci più sifilomi vicini?
Quello che più non mi è chiaro ipotizzando il caso maschio eterosessuale è che il sifiloma dovrebbe comparire sul pene(ipotizzando che questo abbia avuto contatto con un sifiloma) ed in un punto unico:mi è parso di capire che assomiglia ad un brufolo senza alcun arrossamento in genere della pelle (quindi un arrossamento generico non è preambolo di un sifiloma).le dimensioni?un mezzo centimetro di diametro?questo per capire se è possibile che ad un maschio passi inosservato/invisibile a vista e o contatto (ok per vagina e ano ma sul membro…).in più compare dopo quanto e per quanto tempo?oppure potrebbe passare inosservato?è più piccolo?
La ringrazio

dottor_Baldasso
Messaggi: 6488
Iscritto il: 22 dicembre 2012, 13:53

Re: chiarimenti sifiloma pene

Messaggio da dottor_Baldasso » 8 dicembre 2014, 14:36

Il sifiloma è una lesione che inizialmente può assomigliare a un brufolo ma poi si estende e tende a diventare un'ulcera non dolente. Esso compare nel punto di entrata della spirocheta perciò solitamente in un punto unico. il sifiolma può comparire da alcuni giorni dopo a 90 giorni dopo l'esposizione e la sierologia è definitiva dopo 5 settimane dalla comparsa del sifiloma. Questi però sono gli estremi. LA maggior parte dei casi positivizza entro qualche settimana.A seconda del tipo di esposizione si consiglia la tempistica per eseguire il test. A livello di pene all'ispezione non appare inosservato il sifiloma, mentre in vagina o a livello rettale questo può essere misconoscuto

lello70
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 luglio 2013, 23:17

Re: chiarimenti sifiloma pene

Messaggio da lello70 » 9 dicembre 2014, 9:36

Grazie...pero non ho capito...la sierologia e definitiva a 5 settimane dall evento. A.rischio. o dalla comparsa del sifiloma.
Perche leggendo la risposta sifiloma sino a 90 gg sembra che il periodo finestra diventi 90 piu 5 settimane...
Puo` chiarirlo?
Grazie

dottor_Baldasso
Messaggi: 6488
Iscritto il: 22 dicembre 2012, 13:53

Re: chiarimenti sifiloma pene

Messaggio da dottor_Baldasso » 11 dicembre 2014, 0:40

5 settimane dalla comparsa del sifiloma e il resto è spiegato nel messaggio precedente

Bloccato