Sifilide: assenza di sifilomi e test precoce

Questa sezione viene bloccata poichè la dott.ssa Balotta e il Dott. Costa rispondono, rispettivamente, nelle sezioni Aids e Hiv e Test di questo Forum

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM
IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONEDELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV.
LA PRIMA REGOLA E’ LA LETTURA DELLE REGOLE A CUI ATTENERSI RIGOROSAMENTE. IN CASO CONTRARIO I MESSAGGI POTRANNO NON AVERE RISPOSTA.
L'UNICO REFERENTE SCIENTIFICO DEL FORUM È LA DOTT.SSA CLAUDIA BALOTTA. PUR APPREZZANDO IL FATTO CHE MOLTI UTENTI VOGLIANO RENDERSI UTILI RISPONDENDO AD ALCUNI QUESITI,DOBBIAMO RIBADIRE CHE LE UNICHE RISPOSTE ATTENDIBILI SCIENTIFICAMENTE SONO QUELLE DATE DAL MEDICO.
IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI. IL FORUM NON PUO' AVERE CARATTERE DI URGENZA, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI.
PER LO STESSO MOTIVO, SI PREGA DI NON INVIARE AL MEDICO MESSAGGI PRIVATI CONTENENTI LE STESSE DOMANDE FATTE IN PUBBLICO E/O SOLLECITI.
PER OTTIMIZZARE IL LAVORO DEL MEDICO, SI PREGA DI SINTETIZZARE QUANTO PIÙ È POSSIBILE: POST ESAGERATAMENTE LUNGHI SONO DI DIFFICILE LETTURA E TOLGONO TEMPO AD ALTRE RISPOSTE.
IL FORUM NON E' UNA CHAT: UNA VOLTA AVUTA RISPOSTA SI PREGA DI EVITARE ULTERIORI DOMANDE E/O PRECISAZIONI:L'ELEVATO NUMERO DI MESSAGGI POTREBBE IMPEDIRE DI DARE A TUTTI UNA RISPOSTA.
QUANDO LA DOTTORESSA DICE "NESSUN RISCHIO" È OVVIO CHE HA FATTO UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.
INOLTRE, VIENE SEMPRE RIBADITO CHE I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E CHE MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.
IN OGNI CASO, IL FORUM NON PUÒ ASSOLUTAMENTE SOSTITUIRSI AD UN COLLOQUIO O VISITA PERSONALE, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE ANALISI O DESCRIVERE DETTAGLIATAMENTE DISTURBI E SINTOMI. ANALOGAMENTE NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE IMMAGINI E FOTOGRAFIE.
POSTARE LA STESSA DOMANDA SIA NELLA SEZIONE AIDS E HIV, SIA NELLA SEZIONE TEST È PROFONDAMENTE SCORRETTO IN QUANTO OCCUPA INUTILMENTE IL TEMPO LIMITATO DI ENTRAMBI I MEDICI, TOGLIENDOLO AD ALTRE RISPOSTE.
GLI UTENTI CHE RIPETERANNO QUESTO COMPORTAMENTO VERRANNO BANNATI.
SI RICORDA CHE PER CONSULTI MEDICI APPROFONDITI ESISTONO NUMEROSE STRUTTURE PUBBLICHE E PRIVATE CUI RIVOLGERSI.
Bloccato
Palluemieri
Messaggi: 1
Iscritto il: 28 novembre 2016, 10:14

Sifilide: assenza di sifilomi e test precoce

Messaggio da Palluemieri » 28 novembre 2016, 11:13

Buongiorno, in data 7 novembre 2016 ho avuto un rapporto orale (sia da attivo che da passivo) non protetto seguito poi da un rapporto anale protetto (con io attivo). All’epoca il partner non aveva segni o sifilomi sul pene. Solo successivamente (in data 23.11.16) sono stato avvertito dal partner che gli era apparso un sifiloma sul pene a cui e’ seguita la diagnosi di sifilide.
Ad oggi (28.11.2016) io non ho sifilomi ne sul pene ne in bocca. I linfonodi non appaiono ingrossati.
In data 23.11.16 mi sono recato al centro MTS per il test sulla sifilide (i risultati delle analisi saranno disponibili il 05.12.16). Posto che gia’ so che dovro’ ripetere le analisi fino a 90 giorni dal rapporto per essere eventualmente sicuro al 100% di non averla contratta, le mie domande sono le seguenti:
1) Non avendo ad oggi evidenza di sifilomi (nella zona genitale/anale/bocca), posso essere ragionevolmente tranquillo di non aver contratto la sifilide?
2) Gli esami fatti al MTS cosi a ridosso del possibile contagio possono essere di qualche utilita’ o dovevo attendere almeno 30 giorni dal rapporto? Tengo a precisare che sono stati gli stessi medici MTS a invitarmi a fare il test.
3) Se nei giorni seguenti non mi appare sifiloma (posto che in ogni caso rifaro’ le analisi a 30, 60 e 90 giorni), posso stare ragionevolente tranquillo?

Grazie per le risposte

Sargeras
Messaggi: 1240
Iscritto il: 18 luglio 2015, 14:49

Re: Sifilide: assenza di sifilomi e test precoce

Messaggio da Sargeras » 29 novembre 2016, 1:26

Ciao,
per tali interventi consiglio l'apertura in uno dei due forum della Dott.ssa Balotta o Dott. Costa.
Il forum dove hai inserito la tua richiesta di consulto e' quello relativo alle terapie per HIV, pertanto è nella sezione sbagliata.

Ad ogni modo, a meno che l'Admin non decida di spostare, ti rispondo qui.

1) Si, hai una relativa tranquillità. Ma accertata l'infezione del tuo partner, ritengo sia cauto da parte tua confermare il risultato con analisi successive e ad almeno qualche settimana di distanza dell'ultimo test e di astenerti dai rapporti fino a che non avrai risultati certi e in accorto con il centro MST.
2) In assenza di sintomi ti direi di stare tranquillo. Ma è corretto il tuo pensiero, anche la sifilide ha tempi di incubazione, pertanto si, sarebbe bene ripetere il test ad almeno 4-5 settimane.
3) Generalmente la sifilide ha sintomi piuttosto facili da riconoscere. Ma esistono casi di latenza piuttosto lunghi e di sifiloma mai apparso, pertanto SENZA ANDARE NEL PANICO, visto che la sifilide si cura, sii cauto in questo periodo ed esegui i testi di conferma. 90 giorni dal rapporto mi sembrano eccessivi, ritengo che a voler proprio essere cauti possa bastare una negatività a 40-50 giorni.

Attendi parere dei nostri due dottori. Segnalerò il tuo post affinché tu possa ricevere consiglio.
Ricorda che questo è un forum dedicato all'hiv, pertanto valuta quanto ti verrà consigliato ed eventualmente parlane anche con il centro MST.

Un abbraccio

Bloccato