PROBABILE PRIMOINFEZIONE HIV

Questa sezione viene bloccata poichè la dott.ssa Balotta e il Dott. Costa rispondono, rispettivamente, nelle sezioni Aids e Hiv e Test di questo Forum

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM
IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONEDELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV.
LA PRIMA REGOLA E’ LA LETTURA DELLE REGOLE A CUI ATTENERSI RIGOROSAMENTE. IN CASO CONTRARIO I MESSAGGI POTRANNO NON AVERE RISPOSTA.
L'UNICO REFERENTE SCIENTIFICO DEL FORUM È LA DOTT.SSA CLAUDIA BALOTTA. PUR APPREZZANDO IL FATTO CHE MOLTI UTENTI VOGLIANO RENDERSI UTILI RISPONDENDO AD ALCUNI QUESITI,DOBBIAMO RIBADIRE CHE LE UNICHE RISPOSTE ATTENDIBILI SCIENTIFICAMENTE SONO QUELLE DATE DAL MEDICO.
IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI. IL FORUM NON PUO' AVERE CARATTERE DI URGENZA, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI.
PER LO STESSO MOTIVO, SI PREGA DI NON INVIARE AL MEDICO MESSAGGI PRIVATI CONTENENTI LE STESSE DOMANDE FATTE IN PUBBLICO E/O SOLLECITI.
PER OTTIMIZZARE IL LAVORO DEL MEDICO, SI PREGA DI SINTETIZZARE QUANTO PIÙ È POSSIBILE: POST ESAGERATAMENTE LUNGHI SONO DI DIFFICILE LETTURA E TOLGONO TEMPO AD ALTRE RISPOSTE.
IL FORUM NON E' UNA CHAT: UNA VOLTA AVUTA RISPOSTA SI PREGA DI EVITARE ULTERIORI DOMANDE E/O PRECISAZIONI:L'ELEVATO NUMERO DI MESSAGGI POTREBBE IMPEDIRE DI DARE A TUTTI UNA RISPOSTA.
QUANDO LA DOTTORESSA DICE "NESSUN RISCHIO" È OVVIO CHE HA FATTO UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.
INOLTRE, VIENE SEMPRE RIBADITO CHE I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E CHE MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.
IN OGNI CASO, IL FORUM NON PUÒ ASSOLUTAMENTE SOSTITUIRSI AD UN COLLOQUIO O VISITA PERSONALE, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE ANALISI O DESCRIVERE DETTAGLIATAMENTE DISTURBI E SINTOMI. ANALOGAMENTE NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE IMMAGINI E FOTOGRAFIE.
POSTARE LA STESSA DOMANDA SIA NELLA SEZIONE AIDS E HIV, SIA NELLA SEZIONE TEST È PROFONDAMENTE SCORRETTO IN QUANTO OCCUPA INUTILMENTE IL TEMPO LIMITATO DI ENTRAMBI I MEDICI, TOGLIENDOLO AD ALTRE RISPOSTE.
GLI UTENTI CHE RIPETERANNO QUESTO COMPORTAMENTO VERRANNO BANNATI.
SI RICORDA CHE PER CONSULTI MEDICI APPROFONDITI ESISTONO NUMEROSE STRUTTURE PUBBLICHE E PRIVATE CUI RIVOLGERSI.
Bloccato
gabriele91
Messaggi: 2
Iscritto il: 4 agosto 2016, 18:08

PROBABILE PRIMOINFEZIONE HIV

Messaggio da gabriele91 » 4 agosto 2016, 18:39

Salve Dottoressa, le espongo brevemente il mio caso.
In data 27 Maggio, ho avuto 2-3 rapporti orali ricettivi, senza protezione ma senza eiaculazione, con un ragazzo del quale non conosco lo stato sierologico.
Successivamente, in data 1 luglio, ho avuto un rapporto orale ricettivo dello stesso tipo, e c'è stato un brevissimo rapporto anale ricettivo senza preservativo, anche se non so se si può definire tale: il ragazzo è entrato per 1 secondo (letteralmente parlando) ed è uscito immediatamente per la mia volontà di evitare un rapporto di quel tipo, il tempo di 1 secondo per davvero. Anche qui ovviamente senza eiaculazione.
Le espongo brevemente il seguito: in data 9 luglio ho iniziato ad avere forti dolori alla testa, mai avuti prima in vita mia, così forti da farmi andare in pronto soccorso l'11 luglio. Qui le flebo di antinfiammatori sono durate soltanto 5-6 ore, dopodiché il dolore tornava forte, sicchè ho iniziato a risolvere il fortissimo dolore soltanto il 12 luglio grazie a delle compresse di levopride, date dalla neurologa dell'ospedale. In data 11 e 12 luglio, per due giorni, ho anche avuto febbre a 38, accompagnata da nausea.
Tutto sembrava risolto, ma intorno al 15 luglio ho iniziato ad avere diarrea, per più volte al giorno e senza aver mangiato assolutamente niente di strano. Ho iniziato a prendere fermenti lattici, ma si sono rivelati inutili. Il 30 luglio, con i sintomi persistenti, ho iniziato una cura antibiotica di Normix per 4 giorni, durante i quali le scariche si sono ridotte da 5 a 1-2 al giorno. Tuttavia, ieri ho terminato la cura antibiotica e comunque continuo ad andare sempre a diarrea per 3 volte al giorno, indipendentemente dalla tipologia dei pasti consumati. Oggi 4 agosto la situazione persiste.
La mia domanda è : potrei essere in primo infezione da Hiv? Dai rapporti col primo ragazzo al manifestarsi dei primi sintomi sono trascorsi 43 giorni, più di 6 settimane; mentre dai rapporti col secondo ragazzo ai primi dolori soltanto 8 giorni.
Al pronto soccorso, in data 11 luglio, mi sono state fatte le analisi del sangue (emocromo) e non è emerso alcun valore alterato, soltanto i globuli bianchi appena in eccesso (ma secondo il dottore comunque nel range di normalità) e i basofili appena in diminuzione (ma anche qui secondo i parametri del dottore, nella forchetta di valori normali. La mia seconda domanda è: in condizione di primoinfezione da Hiv, non dovrebbero risultare alterati determinati valori? Ho seguito un caso simile su una rivista scientifica, e presentava piastrine basse e globuli bianchi molto bassi.
In ogni caso, in PS mi hanno diagnosticato cefalea forte che in effetti è scomparsa con il levopride. La diarrea invece è ancora in atto e non funzionano i fermenti lattici, mentre gli antibiotici diminuiscono ma non eliminano il problema.

Farò il test ovviamente, ma vorrei sapere qualcosa in più da Lei. Possibilità reali di contagio, rischi, sintomatologia e valenza analisi fatte sinora.

La ringrazio davvero,
Gabriele

sgnappero
Messaggi: 2308
Iscritto il: 2 luglio 2016, 19:39

Re: PROBABILE PRIMOINFEZIONE HIV

Messaggio da sgnappero » 9 agosto 2016, 21:13

Buonasera, hai postato in una sezione meno indicata per il tipo di richiesta, ma nessun problema. Parto dalla fine, dicendoti che, l'unico modo per valutare se si è hiv +, è fare il test, ad almeno trenta giorni dall'esposizione al rischio. Quindi non imparanoiarti con piastrine, globuli bianchi etc.
Tornando all'inizio, è buona norma utilizzare sempre il condom quando si hanno rappirti sessuali, di qualsiasi tipo, con partner di cui disconosciamo lo stato sierologico.I rapporti orali attivi, in assenza di eiaculazione in bocca, sono considerati a basso rischio per hiv. Tale pratica non è però esente da rischi per altre mst.
Il rapporto anale ricettivo è, invece, quello con il rischio maggiore per hiv, oltre alle mst.
Ora, racconti che la penetrazione è stata molto breve,ma, c'è stata, quindi, anche in virtù del rapporto orale, che ripeto essere a rischio basso, ti consiglio di effettuare il test.
Non pensare ai sintomi ed affronta il test con serenità.

gabriele91
Messaggi: 2
Iscritto il: 4 agosto 2016, 18:08

Re: PROBABILE PRIMOINFEZIONE HIV

Messaggio da gabriele91 » 13 agosto 2016, 19:36

Ti ringrazio per la risposta, ma in questo momento non posso fare il test per mille ragioni, per cui sono obbligato ad aspettare il 1 settembre. Ecco perchè ho scritto, in ogni caso devo portarmi questo lacerante dubbio per due settimane.
Il mio post è volto a capire quali possono essere i sintomi dell'infezione acuta, e se quelli da me avuti, uniti alla tempistica e alle pratiche effettuate, lasciano pensare a una possibile concretizzazione di questa possibilità.

Grazie

sgnappero
Messaggi: 2308
Iscritto il: 2 luglio 2016, 19:39

Re: PROBABILE PRIMOINFEZIONE HIV

Messaggio da sgnappero » 13 agosto 2016, 20:53

Ciao, ti ripeto che è inutile parlare sintomi, anche in virtù della loro aspecificità.
Ad ogni modo ti posto il link in cui la dott.ssa Morelli descrive i sintomi.

viewtopic.php?f=1&t=6837

biscuit90
Messaggi: 84
Iscritto il: 20 febbraio 2012, 17:32

Re: PROBABILE PRIMOINFEZIONE HIV

Messaggio da biscuit90 » 22 agosto 2016, 16:43

Siccome per lo HIV hai già deciso di fare il test, resta da valutare adeguatamente la situazione gastro intestinale che
ancora persiste. All'ospedale dove ti sei rivolto c'è una infettivologia? Potrebbe anche trattarsi di un problema circoscritto
all'ambito gastro-intestinale. :idea:

Bloccato