profilattico rotto

Questa sezione viene bloccata poichè la dott.ssa Balotta e il Dott. Costa rispondono, rispettivamente, nelle sezioni Aids e Hiv e Test di questo Forum

Moderatori: AnlaidsOnlus, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM
IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONEDELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV.
LA PRIMA REGOLA E’ LA LETTURA DELLE REGOLE A CUI ATTENERSI RIGOROSAMENTE. IN CASO CONTRARIO I MESSAGGI POTRANNO NON AVERE RISPOSTA.
L'UNICO REFERENTE SCIENTIFICO DEL FORUM È LA DOTT.SSA CLAUDIA BALOTTA. PUR APPREZZANDO IL FATTO CHE MOLTI UTENTI VOGLIANO RENDERSI UTILI RISPONDENDO AD ALCUNI QUESITI,DOBBIAMO RIBADIRE CHE LE UNICHE RISPOSTE ATTENDIBILI SCIENTIFICAMENTE SONO QUELLE DATE DAL MEDICO.
IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI. IL FORUM NON PUO' AVERE CARATTERE DI URGENZA, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI.
PER LO STESSO MOTIVO, SI PREGA DI NON INVIARE AL MEDICO MESSAGGI PRIVATI CONTENENTI LE STESSE DOMANDE FATTE IN PUBBLICO E/O SOLLECITI.
PER OTTIMIZZARE IL LAVORO DEL MEDICO, SI PREGA DI SINTETIZZARE QUANTO PIÙ È POSSIBILE: POST ESAGERATAMENTE LUNGHI SONO DI DIFFICILE LETTURA E TOLGONO TEMPO AD ALTRE RISPOSTE.
IL FORUM NON E' UNA CHAT: UNA VOLTA AVUTA RISPOSTA SI PREGA DI EVITARE ULTERIORI DOMANDE E/O PRECISAZIONI:L'ELEVATO NUMERO DI MESSAGGI POTREBBE IMPEDIRE DI DARE A TUTTI UNA RISPOSTA.
QUANDO LA DOTTORESSA DICE "NESSUN RISCHIO" È OVVIO CHE HA FATTO UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.
INOLTRE, VIENE SEMPRE RIBADITO CHE I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E CHE MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.
IN OGNI CASO, IL FORUM NON PUÒ ASSOLUTAMENTE SOSTITUIRSI AD UN COLLOQUIO O VISITA PERSONALE, SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE ANALISI O DESCRIVERE DETTAGLIATAMENTE DISTURBI E SINTOMI. ANALOGAMENTE NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE IMMAGINI E FOTOGRAFIE.
POSTARE LA STESSA DOMANDA SIA NELLA SEZIONE AIDS E HIV, SIA NELLA SEZIONE TEST È PROFONDAMENTE SCORRETTO IN QUANTO OCCUPA INUTILMENTE IL TEMPO LIMITATO DI ENTRAMBI I MEDICI, TOGLIENDOLO AD ALTRE RISPOSTE.
GLI UTENTI CHE RIPETERANNO QUESTO COMPORTAMENTO VERRANNO BANNATI.
SI RICORDA CHE PER CONSULTI MEDICI APPROFONDITI ESISTONO NUMEROSE STRUTTURE PUBBLICHE E PRIVATE CUI RIVOLGERSI.
Bloccato
wuwwo
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:22

profilattico rotto

Messaggio da wuwwo » 21 settembre 2015, 11:51

salve, ho avuto un rapporto con una prostituta e rottura del profilattico, di cui non mi sono accorto se non alla fine.
non ho notato ferite o abrasioni sul glande, per quanto si possa vedere, ma mi sono comunque recato presso il pronto soccorso più vicino.
Qui credo di aver fatto un errore, invece di andare la sera stessa sono andato la mattina dopo, comunque mi è stata prescritta la PPE a tre farmaci Norvir+Prezista+Truvada, di cui ho preso la prima dose a 16 ore dall'evento a rischio.
Il giorno dopo ho ricontattato la ragazza che mi ha detto, per quanto possa servire, di essere negativa con test fatto due settimane prima, e di non farlo senza condom, ma sto continuando comunque la profilassi, anche perchè finora dopo 4 gg non ho avuto nessun problema.
Mi chiedo però se questa PEP ha un fondamento scientifico, o è solo qualcosa per tenermi tranquillo per 28 gg prima del test. Ho letto molte cose discordanti, sia sull'efficacia che sulle tempistiche di intervento, chi dice 48 ore, chi 36, chi 72, chi addirittura 4 ore.
io sono andato il giorno dopo, perchè l'informazione che avevo era 48 ore, poi ho letto anche altri protocolli che parlano di 4 ore, ma allo stesso pronto soccorso, non sapevano di cosa stessi parlando, ho preteso la consulenza di uno specialista del reparto malattie infettive che mi ha subito mandato alla farmacia interna a prendere i farmaci.

imback
Messaggi: 1205
Iscritto il: 28 settembre 2010, 10:34

Re: profilattico rotto

Messaggio da imback » 29 settembre 2015, 15:22

Ciao, posso confermarti che hai incominciato la terapia al momento giusto.
Ovviamente hai corso un rischio per HIV per la rottura del preservativo. Tuttavia si tratta di un pericolo basso. Si stima che il pericolo di contrarre l'HIV con un solo rapporto vaginale attivo sia pari ad 1:2000. Nel tuo caso le possibilità si abbassano ulteriormante perchè il pirillo è stato parzialmente protetto durante il rapporto.
Inoltre la parola che ti ha dato la ragazza ha un valore quindi vedrai che andrà tutto bene.

Ciao!
8)

Claudia Balotta
Messaggi: 10720
Iscritto il: 2 marzo 2015, 19:07

Re: profilattico rotto

Messaggio da Claudia Balotta » 3 ottobre 2015, 9:42

Buongiorno,
confermo che il suo rischio è stato basso e che ha iniziato la PEP in tempo in quanto va assunta entro 48 ore. Finisca la terapia e faccia i test successivamente ma stia tranquillo.
Claudia Balotta

wuwwo
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:22

Re: profilattico rotto

Messaggio da wuwwo » 15 ottobre 2015, 13:03

D.ssa, buongiorno,
vorrei sapere se il test va fatto un mese dopo l'evento o un mese dopo la fine della terapia, anche per quanto riguarda i successivi, devo considerare tre e sei mesi dopo l'evento ?
a suo tempo ho dimenticato di chiedere questa precisazione
grazie

wuwwo
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:22

Re: profilattico rotto

Messaggio da wuwwo » 2 marzo 2016, 19:04

Sono passati 6 mesi di inferno. Oggi ho ritirato il test fatto a 23 settimane dall'evento. 19 dalla fine della pep. Vi prego ditemi che basta così, perché non sono in grado di reggere psicologicamente oltre. Il medico infettivologia dell' ospedale aveva prescritto " sei mesi da oggi" in data dell'evento.

wuwwo
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:22

Re: profilattico rotto

Messaggio da wuwwo » 3 marzo 2016, 11:33

dimenticavo, test fatto con metodo chemiluninescenza, il risultato parla solo di ricerca anticorpi, quindi suppongo sia di 3a generazione, è così?

Bloccato