Info per Tex e dott.ssa

Area dedicata allo scambio di notizie ed informazioni sulla trasmissione del virus HIV e sul Test

Moderatori: AnlaidsOnlus, Tex83, ANLAIDS, Claudia Balotta

Regole del forum
REGOLE DEL FORUM

IL FORUM SI OCCUPA PRINCIPALMENTE DI PREVENZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL’INFEZIONE DA HIV, NON E' UN FORUM DEDICATO A TUTTE LE MALATTIE INFETTIVE.

RISPONDONO SUL FORUM:

• LA DOTTORESSA CLAUDIA BALOTTA CHE NE E’ IL REFERENTE SCIENTIFICO
• TEX83, VOLONTARIO ANLAIDS E MODERATORE

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO INSULTARE O ASSUMERE ATTEGGIAMENTI OFFENSIVI NEI CONFRONTI DI ALTRI UTENTI. CHI SI COMPORTA IN QUESTO MODO VERRA' IMMEDIATAMENTE BANNATO.

DATO CHE IN QUESTO FORUM, A DIFFERENZA DI ALTRI, C’E’ UN MEDICO CHE RISPONDE, SI PREGA VIVAMENTE DI NON INTASARE LE CONVERSAZIONI. PER SCAMBI TRA UTENTI SI PREGA DI UTILIZZARE LA SEZIONE “NON SOLO MEDICO” O I MESSAGGI PRIVATI.
IL FORUM NON PUO' ESSERE UN PRONTO SOCCORSO; SI PREGA QUINDI DI NON POSTARE CONTINUI SOLLECITI. IL MEDICO RISPONDE IN MEDIA OGNI DUE/TRE GIORNI.

IL MEDICO E TEX83 NON RISPONDONO A MESSAGGI PRIVATI

IL TEMPO DEL MEDICO E’ LIMITATO ED E’ GIUSTO DARE A TUTTI LA POSSIBILITA’ DI AVERE RISPOSTA, QUINDI NON SONO CONSENTITI POST ESAGERATAMENTE LUNGHI O POST DI ANALISI E REFERTI: NON E’ POSSIBILE FARE DIAGNOSI ONLINE E IL FORUM NON PUO’ SOSTITUIRSI AD UNA VISITA CON UN PROFESSIONISTA

QUANDO IL MEDICO DICE "NESSUN RISCHIO" VUOL DIRE CHE E' STATA FATTA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEL RISCHIO E CHE IN QUEL CASO IL TEST NON È NECESSARIO.

INOLTRE, I 'SINTOMI' DELL'INFEZIONE DA HIV SONO COMUNI A MOLTE ALTRE PATOLOGIE INFETTIVE DI NATURA VIRALE O BATTERICA E MOLTO SPESSO NON È UTILE RAGIONARE SU SINTOMI GENERICI BENSÌ SUI RISCHI CONCRETI CHE SI SONO CORSI.

PER OGNI PROBLEMA TECNICO, OVVERO LEGATO ALLA REGISTRAZIONE O ALLA CANCELLAZIONE DAL FORUM E' POSSIBILE CONTATTARCI A INFO@ANLAIDSONLUS.IT

SE PENSATE CHE STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO, POTETE SOSTENERE ANLAIDS DESTINANDO IL 5XMILLE DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI: BASTA INSERIRE IL NOSTRO CF 0717588587 NELL'APPOSITA CASELLA
Rispondi
leva67
Messaggi: 56
Iscritto il: 18 luglio 2013, 23:17

Info per Tex e dott.ssa

Messaggio da leva67 » 25 febbraio 2021, 17:11

Buongiorno,
premettendo che il test va fatto ad almeno 40 giorni, volevo chiedere un parere tecnico.
La iniziale comparsa di anticorpi contro hiv è correlata ai sintomi della sieroconversione?
Ovvero è vero che i primi sintomi sono generati dalla formazione di questi anticorpi?
Ringrazio anticipatamente per il tempo dedicatomi

Tex83
Messaggi: 9289
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Info per Tex e dott.ssa

Messaggio da Tex83 » 25 febbraio 2021, 18:18

No, sono due cose slegate, tanto che molte sieroconversioni avvengono in maniera asintomatica.
I sintomi da sindrome retrovirale acuta sono prodotti dalla replicazione massiccia di HIV e la conseguente liberazione di citochine, che possono portare ad un quadro infiammatorio comprendente molti dei disturbi che le persone indicano in modo erroneo come "sintomi di sieroconversione". Nella realtà sono fenomeni aspecifici e non utili a formulare alcuna diagnosi. Anche in caso di infezione avvenuta, e presenza di sintomi, il test può risultare NEGATIVO se fatto prima della scadenza del periodo finestra.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

leva67
Messaggi: 56
Iscritto il: 18 luglio 2013, 23:17

Re: Info per Tex e dott.ssa

Messaggio da leva67 » 25 febbraio 2021, 18:24

Grazie mille tex.
Se posso approfittare per l'ultima domanda.
C'è un motivo scientifico del perché solitamente i sintomi non avvengono mai prima di una o due settimane?
Infine. È la formazione degli anticorpi che fa passare questa risposta delle citochine?
Grazie infinite e buona serata

Tex83
Messaggi: 9289
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Info per Tex e dott.ssa

Messaggio da Tex83 » 25 febbraio 2021, 18:51

Il motivo è che sono correlati alla moltiplicazione del virus HIV all'interno dell'organismo e alla sua diffusione sistemica.
Ma ribadisco anche che i sintomi sono variabili in durata ed intensità, e NON sono specifici, e possono essere del tutto assenti o trascurabili quindi non sono un indicatore da considerare.
Si guardano solo due cose: la presenza di un rischio, ed il rispetto del periodo finestra per il test.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

leva67
Messaggi: 56
Iscritto il: 18 luglio 2013, 23:17

Re: Info per Tex e dott.ssa

Messaggio da leva67 » 2 marzo 2021, 12:36

Tex buongiorno,
so che non è una chat quindi se mi risponde la ringrazio altrimenti mi scuso per la domanda.
In linea di massima, premettendo sempre la tempistica dei 40 gg per il test, può dirmi se è la formazione dei primi anticorpi a far regredire l'infiammazione delle citochine e quindi i "sintomi della sieroconversione"?
Grazie

Tex83
Messaggi: 9289
Iscritto il: 11 gennaio 2010, 17:42
Località: Piacenza

Re: Info per Tex e dott.ssa

Messaggio da Tex83 » 2 marzo 2021, 18:45

Ultima risposta: NO, non c'è alcuna correlazione tra rilevabilità degli anticorpi (positività al test) e sintomi.
Infatti i sintomi NON VENGONO VALUTATI ai fini della diagnosi di sieropositività ad HIV.
Sostieni Anlaids con il tuo 5X1000
Inserisci il codice fiscale 07175880587 nella tua dichiarazione dei redditi

Rispondi