Anlaids nei PVS

INIZIATIVE DI SOSTEGNO A PAESI A RISORSE LIMITATE

ANLAIDS Onlus, sia come Nazionale che attraverso le proprie sedi locali, promuove interventi di lotta contro l’AIDS nei Paesi a risorse limitate in collaborazione con Istituzioni pubbliche ed associazioni private italiane e di paesi terzi, incluse le istituzioni e le associazioni dei Paesi ai quali è rivolto l’intervento. Promuove la diffusione delle esperienze di lotta all’AIDS e delle buone pratiche di intervento con associazioni/istituzioni di altri Pesi europei ed extraeuropei.

Gli interventi promossi da ANLAIDS in PVS riguardano
– l’implementazione della capacity building nei campi dell’assistenza,con paticolare riguardo alla diffusione dell’ART e alla PMTCT, della prevenzione, della formazione, della educazione e della difesa dei diritti delle persone con HIV/AIDS e della educazione.
– programmi di ricerca applicata

Negli ultimi anni, coerentemente con la propria policy, ANLAIDS ha stabilito di limitare il sostegno con risorse materiali a progetti in cui il ruolo dell’associazione sia la mera erogazione di fondi e di non erogare contributi una tantum, anche se finalizzati ad interventi specifici, salvo eccezioni motivate e circostanziate in situazioni che non presentino alternative.

Le seguenti iniziative sono state realizzate con fondi di ANLAIDS Onlus raccolti mediante donazioni di privati, raccolte fondi a vario titolo e/o attraverso la campagna Bonsai AID AIDS:

Nel 1989 al Congresso di San Remo è stata premiata la dottoressa Lucille Tisdale , fondatrice, insieme al marito, Piero Corti del St. Mary Hospital di Lachor Gulu, Uganda, che cura persone svantaggiate tra cui molti ammalati di AIDS.
Nel 1997 e nel 1998 ANLAIDS Nazionale ha contribuito alla costruzione di un padiglione abitativo e dell’asilo nido presso il Camillian Social Center di Rayong, Tahilandia, che accoglie bambini in AIDS e orfani di AIDS.
Dal 2003 nello Statuto di ANLAIDS Onlus è espressamente indicato: “svolge attività di cooperazione allo sviluppo in favore delle popolazioni del sud del mondo”.

BURKINA FASO
In questo Paese ANLAIDS Onlus è intervenuta collaborando con il Centro Medico Saint Camile a Ouagadougou e con il Centro medico Saint Camile di Nanoro, entrambi gestiti dai Padri Camilliani.
2001– Allestimento di un laboratorio
2001/2002 – Borsa di studio per 1 infettivologo dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti presso il Centro Medico Saint Camille a Ouagadougou.
Stage di una biologa burkinabè a Roma presso il Centro di Allergologia e Immunologia Clinica del Policlinico Umberto 1° di Roma.
2004 – Contributo per la formazione all’uso di macchinari per monitorare l’andamento dell’infezione (conta linfociti CD4) di 4 tecnici locali e sostegno della spesa di 10 trattamenti per un anno per 10 pazienti presso il Centre Medical St. Camille di Nanoro
2007/2008Progetto CREN in collaborazione con Centre Medical Saint Camille di Nanoro, con la Cattedra di Pediatria dell’Università di Roma – Tor Vergata e con il Policlinico Umberto I per la creazione di un centro di assistenza ed educazione nutrizionale per i bambini affetti da HIV e la progettazione di un reaprto di pediatria. Leggi il report del viaggio.

ETHIOPIA
2005/2006 – Con le Suore missionarie Divine Providence Sisters (sede italiana delle congregazione a Parma) ANLAIDS ha contribuito, presso il villaggio coatto di Gassa Charè Dauro Konta, all’allestimento di una medicheria, un day hospital, una struttura di degenza e alla costruzione di due un pozzi per l’acqua.
E’ stata anche creata una piccola rete di adozioni a distanza

INDIA
2005 – Sostegno al Camillian Care and support Center for PLWHA di Bangalore. Un centro per l’accoglienza e la cura di persone con HIV/AIDS. Nello stesso anno, durante il XIX Congresso ANLAIDS viene assegnato il Premio Sociale a Padre Joy Inchodikaran, direttore del medesimo Centro.

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
2007 – Sostegno alla ricostruzione del Centro Sanitario “Tongo Etani”, nella Diocesi di Bondo, in collaborazione con il reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso e con la Regione Veneto.

TAHILANDIA
1997/98 – Contributo al progetto Nat i bambini di Rayong presso il Camillian Social Center di Rayong che accoglie bambini ammalati ed orfani dell’AIDS. Il contributo di ANLAIDS è stato finalizzato alla Casa Famiglia ed alla scolarizzazione.
Nel 2003, presso il XVII Congresso ANLAIDS è stato assegnato il Premio Sociale a Sonia Vitali, volontaria presso il medesimo Centro.

CAMEROUN
Il progetto Mingha (in lingua yemba significa “il mio bambino“), realizzato dal Dipartimento di Malattie Infettive dell’Università di Roma “La Sapienza” in collaborazione con ANLAIDS Onlus è attivo nella provincia dell’Ovest del Camerun sin dal 2003 e collabora con il distretto sanitario di Dschang e l’associazione no-profit locale PIPAD (Projet intégré pour la promotion de l’Auto-Développement) per la facilitazione di attività di prevenzione della trasmissione materno-infantile di HIV. ANLAIDS ha destinato al Progetto Mingha i fondi raccolti attraverso la Maratona svoltasi in occasione del 1° dicembre 2008 sulle principali reti televisive.
Per approfondimenti leggi la scheda progetto e il report del progetto.

Al Progetto Mingha è strettamente collegato il Progetto Insieme nel tempo, che è stato sostenuto da ANLAIDS grazie ai fondi di Convivio nel 2008/2009. Il progetto è stato realizzato in collaborazione tra ANLAIDS Onlus ed il Dipartimento di malattie Infettive dell’Università “La Sapienza” di Roma, ed il Liceo “Giordano Bruno” di Roma, costituito da tre indirizzi di studio: Liceo Linguistico, Liceo Scientifico e Liceo delle Scienze Sociali. Il Liceo è stato destinatario e protagonista di interventi di prevenzione che hanno portato alla formazione di un gruppo di peer educator tra i ragazzi i quali, tra le altre importanti iniziative hanno anche realizzato un lavoro teatrale sul tema della prevenzione dell’infezione da HIV e dell’AIDS, presentata numerose volte in teatri romani e rivolta agli studenti delle altre scuole coinvolte dal progetto che hanno sempre accolto con grande favore lo spettacolo e il messaggio di prevenzione in esso contenuto.
Il progetto ha visto un gemellaggio fra il Liceo Giordano Bruno ed il Liceo di Dschang che ha avuto come obiettivo quello di mettere in contatto diretto ragazzi adolescenti della stessa fascia di età, docenti di scuola media superiore, medici provenienti da due realtà differenti e distanti nello spazio, psicologi ed esperti della comunicazione al fine di ottenere una crescita culturale contemporanea che possa arricchire entrambe la parti. Il gemellaggio si è svolto con il collegamento internet/skype tra le due scuole e attraverso viaggi conoscitivi dei ragazzi sia in Camerun che in Italia con varie iniziative connesse, tra cui la rappresentazione di uno spettacolo teatrale realizzato dai ragazzi del Giordano Bruno.

Anche le sezioni locali, per loro iniziativa, hanno finanziato progetti nei PVS

LOMBARDIA

Swaziland (2002 – 2010) – Save the mothers, save the future

Zanzibar e Pemba (2000 – 2010) – Cosvid-Zan

Perù (2000 – 2010) – Hogar San Camilo

Guinea Bissau (2004 – 2008) – Anlaids for Guinea

Ciad (2005 – 2007) – Anlaids for Chad

Burkina Faso (2000 – 2007) – Sostegno all’Associazione Siraba

Uganda (2000 – 2004) – Meeting Point Kyamusa Obwongo

Forum